Tredicesima giornata Serie A: Juve in fuga verso l’ottavo Scudetto. Sorpresa Parma

Tredicesima giornata Serie A: Juve in fuga verso l’ottavo Scudetto. Sorpresa Parma

Non conosce battute d’arresto la marcia della Juventus verso l’ennesimo record della gestione Allegri. Grazie al successo casalingo per 2 a 0 sulla Spal e al pareggio del Napoli con il fanalino di coda Chievo, CR7 e compagni hanno portato il vantaggio in classifica a 8 punti. Dietro le prime due accorcia l’Inter che rifila un netto 3 a 0 al Frosinone mentre Lazio e Milan non vanno oltre l’1 a 1. Perde terreno la Roma, fermata nell’anticipo dall’Udinese mentre la sorpresa di giornata arriva da Parma con i ragazzi di D’Aversa sesti in solitaria a 20 punti.

Risultati e classifica

Udinese-Roma 1-0
Juventus-Spal 2-0
Inter-Frosinone 3-0
Parma-Sassuolo 2-1
Bologna-Fiorentina 0-0
Napoli-Chievo 0-0
Empoli-Atalanta 3-2
Lazio-Milan 1-1
Genoa-Sampdoria 1-1
Cagliari-Torino 0-0

Juventus 37
Napoli 29
Inter 28
Lazio 23
Milan 22
Parma 20
Roma 19
Sassuolo 19
Atalanta 18
Fiorentina 18
Torino 18
Sampdoria 16
Cagliari 15
Genoa 15
Spal 13
Udinese 12
Empoli 12
Bologna 11
Frosinone 7
Chievo 1

La Juve va avanti a suon di record

Un gol per tempo, il primo al minuto 29 del neo-capocannoniere Ronaldo e uno di Mandzukic al sessantesimo per battere la Spal e tenere aperto il libro dei record della serie A. Con dodici vittorie e un pareggio nelle prime tredici, i bianconeri hanno raccolto 37 dei 39 punti disponibili. Una vera e propria impresa riuscita nella storia del nostro calcio solo alla Roma scudettata del 2000/2001. Ma soprattutto una vittoria che allontana ancora di più il Napoli, fermato sullo 0 a 0 in casa con il Chievo e lo spinge a -8. Distacco record a questo punto del campionato.

Stop per Napoli, Lazio e Milan. Sale l’Inter

Nonostante un dominio territoriale assoluto, un palo di Lorenzo Insigne e numerose occasioni da gol create, i partenopei di Ancelotti hanno impattato sul muro messo in piedi dal Chievo e hanno interrotto a due la striscia di vittorie consecutive. Un punto importante per i veronesi, alla prima con Di Carlo in panchina, e ora distanti undici punti dalla zona salvezza.

Non si fanno male Lazio e Milan, rispettivamente quarta e quinta in classifica. Ci ha pensato Correa all’ultimo minuto di recupero a evitare ai biancocelesti una sconfitta che sarebbe stata troppo pesante di fronte a un Milan dal grande carattere ma ridotto ai minimi termini dagli infortuni. I rossoneri, passati in vantaggio con tiro di Kessié con deviazione decisiva di Wallace, subiscono l’ennesima beffa nei minuti finali come nel derby con l’Inter.

Proprio l’Inter è stata una delle migliori protagoniste di giornata. Dimenticata la brutta sconfitta di Bergamo, i nerazzurri hanno vinto d’autorità contro il Frosinone trascinati dai nuovi arrivati. La doppietta di Keita e il gol di Lautaro Martinez hanno permesso ai titolari Icardi e Perisic di rifiatare in vista del tour de force delle prossime settimane e hanno dato ragione al turnover di Spalletti.

Il Parma supera la Roma

Tra le sorprese di giornata, e del primo terzo di campionato in generale, c’è il Parma di D’Aversa che a piccoli passi si sta affacciando in zona Europa League. I Ducali hanno vinto per 2 a 1 il derby emiliano con il Sassuolo grazie alle reti di Gervinho e Bruno Alves, hanno scavalcato proprio i neroverdi e la Roma in classifica e si apprestano ad affrontare la gara contro il Milan di domenica 2 dicembre sulle ali dell’entusiasmo. In caso di vittoria ci sarebbero il sorpasso sui rossoneri e il quinto posto in classifica.

Quel quinto posto da cui si è allontanata la Roma, sconfitta sul campo dell’Udinese per 1 a 0. Alla Dacia Arena la squadra del neo-tecnico Nicola è passata in vantaggio al minuto 54 con il sempre più sorprendente De Paul e ha difeso senza affanni il risultato dagli attacchi non troppo convinti degli uomini di un Di Francesco sempre più in bilico.

Il Bologna torna in zona retrocessione

Si complica la situazione di classifica per il Bologna di Pippo Inzaghi. Lo 0 a 0 nel derby dell’Appennino contro la Fiorentina (il sesto pareggio consecutivo tra le due squadre) ha messo in luce ancora una volta le difficoltà dei rossoblu in zona gol facendoli scivolare al terzultimo posto, viste le vittorie di Empoli e Udinese. Nel prossimo turno ci sarà da affrontare in trasferta una Sampdoria apparsa in ripresa nel derby e che dovrebbe recuperare i suoi uomini migliori a centrocampo. Compito difficile quindi per Palacio e compagni.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK