Tirreno-Adriatico 2019: Roglic batte Yates al fotofinish e conquista la Corsa dei Due Mari

Tirreno-Adriatico 2019: Roglic batte Yates al fotofinish e conquista la Corsa dei Due Mari

È stato necessario arrivare all’ultimo secondo di gara per stabilire il vincitore della Tirreno-Adriatico 2019. Nel vero senso del termine. Tutto si è deciso negli ultimi metri dalla cronometro finale di San Benedetto del Tronto in cui lo sloveno Primoz Roglic ha recuperato i 25 secondi di ritardo che lo separavano dal leader Adam Yates arrivando davanti di appena 31 centesimi. Il secondo successo stagionale per Roglic (in precedenza aveva dominato il Tour degli Emirati Arabi) che diventa così uno dei favoriti principali per il prossimo Giro D’Italia.

Tirreno-Adriatico: i migliori dell’edizione 2019

Impossibile non partire da Primoz Roglic. Meno spettacolare che nelle ultime uscite ma estremamente più efficace, lo sloveno si merita la palma di migliore della settimana per non aver mollato mai e per aver ribaltato un verdetto che sembrava già scritto a favore di Yates. Una vittoria che lo rende il miglior interprete delle corse a tappe brevi e lo catapulta nel novero degli uomini da classifica della prossima Corsa Rosa.

Nonostante la beffa del finale Adam Yates è stato uno dei più positivi. Si è difeso quando aveva meno gambe (nella tappa di Fossombrone) e ha attaccato sui muri di Recanati facendo spesso il vuoto. Prestazioni e forma che fanno ben sperare nell’avvicinamento verso il vero obiettivo della stagione: il Tour de France.

Si è confermato l’uomo più in forma di questa prima parte di 2019 Julian Alaphilippe. Due le vittorie di tappa del transalpino: la prima a Pomarance in un arrivo ideale per le sue caratteristiche. La seconda a sorpresa nella volata di gruppo di Jesi. Il 23 marzo si corre la Milano-Sanremo e tutti dovranno fare i conti con lui.

La miglior squadra della Tirreno-Adriatico è stata senza alcun dubbio l’Astana, capace di conquistare due successi con Fuglsang e Lutsenko. Il primo ha mostrato una condizione invidiabile e soltanto il ritardo accumulato nella cronosquadre gli ha impedito di giocarsi fino in fondo il trionfo finale. Sono arrivate comunque la vittoria nella tappa di Recanati (con dedica a Michele Scarponi) e il terzo gradino del podio nella generale.
Il secondo si è invece reso protagonista di un’impresa d’altri tempi. Scattato in salita nella tappa di Fossombrone, il kazako è riuscito a vincere nello sprint ristretto nonostante le due cadute in discesa nel giro finale del circuito. Secondo successo stagionale dopo il Tour dell’Oman e cambio di prospettiva per gli obiettivi stagionali.

La Tirreno-Adriatico degli italiani: nessun azzurro nei primi dieci

Per la prima volta nella storia della “corsa dei due mari”nessun azzurro si è piazzato nelle prime dieci posizioni della classifica generale. Non sono mancate tuttavia le note positive: da incorniciare è la prestazione del reggino Mirco Maestri, che si è aggiudicato la classifica a punti, e la vittoria nella terza frazione di Elia Viviani. Qualche buon segnale anche in vista del prossimo Giro d’Italia da parte dei nostri portacolori. Se Vincenzo Nibali ha chiuso al quindicesimo posto a quattro minuti dal leader ed è ancora in cerca della condizione ottimale, ha ben figurato Alberto Bettiol, giovane emergente del ciclismo nostrano che ha chiuso nei primi dieci in due tappe, ha terminato al secondo posto la cronometro e si è piazzato undicesimo in classifica.

I vincitori di tappa

1ª Tappa: Lido di Camaiore – Lido di Camaiore (21,5 km) (cronosquadre): Mitchelton Scott
2ª Tappa: Camaiore – Pomarance (195 km): Julian Alaphilippe
3ª Tappa: Pomarance – Foligno (226 km): Elia Viviani
4ª Tappa: Foligno – Fossombrone (221 km): Aleksej Lucenko
5ª Tappa: Colli di Metauro – Recanati (180 km): Jakob Fuglsang
6ª Tappa: Matelica – Jesi (195 km): Julian Alaphilippe
7ª Tappa: San Benedetto del Tronto (10,1 km): Victor Campenaerts

La classifica finale

1) Primoz Roglic (Slo) Team Jumbo-Visma 25:28:00
2) Adam Yates (GBr) Mitchelton-Scott 00:00:01
3) Jakob Fuglsang (Den) Astana Pro Team 00:00:30
4) Tom Dumoulin (Ned) Team Sunweb 00:01:25
5) Thibaut Pinot (Fra) Groupama-FDJ 00:02:32
6) Julian Alaphilippe (Fra) Deceuninck-QuickStep 00:02:34
7) Wout Poels (Ned) Team Sky 00:02:42
8) Simon Clarke (Aus) EF Education First 00:03:01
9) Sam Oomen (Ned) Team Sunweb 00:03:12
10) Rui Costa (Por) UAE Team Emirates 00:03:18

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK

Cliccando su questo link acconsento ad essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro