Settima giornata Serie A 2018-2019: è fuga Juve, risalgono Milan, Inter e Roma.

Settima giornata Serie A 2018-2019: è fuga Juve, risalgono Milan, Inter e Roma.

 

 

Siamo ancora a settembre ma la Juventus sembra aver già messo una seria ipoteca sulla conquista dell’ottavo titolo consecutivo. Nello scontro diretto contro il Napoli, CR7 e compagni hanno dominato in lungo e in largo e dopo l’iniziale svantaggio hanno chiuso per 3 a 1. Buone notizie anche dalle parti di Milano con i rossoneri che battono per 4 a 1 la rivelazione Sassuolo e tornano a vincere dopo tre pareggi consecutivi e con l’Inter che prosegue il buon momento vincendo per 2 a 0 contro il Cagliari grazie ai gol dei “nuovi” Martinez e Politano. Vince il derby capitolino la Roma: un 3 a 1 ricco di giocate spettacolari che permette alla squadra guidata da Di Francesco di risalire la classifica.

Risultati e Classifica

Roma – Lazio 3 – 1
Juventus – Napoli 3 – 1
Inter – Cagliari 2 – 0
Bologna – Udinese 2 – 1
Chievo – Torino 0 – 1
Fiorentina – Atalanta 2 – 0
Frosinone – Genoa 1 – 2
Parma – Empoli 1 – 0
Sassuolo – Milan 1 – 4
Sampdoria – Spal 2-1

Juventus 21
Napoli 15
Fiorentina 13
Sassuolo 13
Inter 13
Lazio 12
Genoa 12
Roma 11
Sampdoria 11
Parma 10
Milan 9
Torino 9
Spal 9
Udinese 8
Bologna 7
Atalanta 6
Cagliari 6
Empoli 5
Frosinone 1
Chievo – 1

CR7 re degli assist e il Napoli è battuto

Il Cristiano Ronaldo che non ti aspetti guida la Juventus alla vittoria nello scontro diretto col Napoli e lo spedisce a -6. Tutti auspicavano medie realizzative spettacolari per il portoghese che ha sorpreso tutti prendendosi la leadership del campionato per passaggi vincenti ai compagni. 4 assist (oltre ai 3 gol) che hanno permesso ai bianconeri di confermarsi a punteggio pieno dopo sette giornate.

Il copione non è cambiato neanche contro gli azzurri. Dopo il gol di Mertens nel primo tempo, gli uomini di Allegri prima hanno pareggiato con un colpo di testa di Mandzukic su assist di CR7 per poi passare in vantaggio ancora con un gol del croato e chiudere la partita sul 3 a 1 grazie al gol di Bonucci (su tocco di Ronaldo) sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ed è già fuga.

Milan, Inter e Roma: la lotta Champions entra nel vivo

Finalmente torna a sorridere il Milan di Gattuso. Dopo tre pareggi e molti dubbi sul futuro, i rossoneri vincono con grande autorevolezza sul campo della sorpresa Sassuolo. Convince il tridente tecnico con Castillejo al centro dell’attacco: sua la seconda rete. Ad aprire le marcature la solita incursione di Kessie. Poi ci pensano gli spagnoli a chiudere la gara con la rete dell’ex Villareal e la doppietta di Suso, ai primi gol in campionato. A nulla è servita la pressione dei neroverdi che hanno provato a riaprire la partita con Duricic prima di arrendersi nel finale.

Continua il buon momento dell’Inter, rientrato in piena zona Champions e al terzo posto insieme a Fiorentina e Sassuolo. Contro il Cagliari sono stati decisivi i nuovi. A sbloccare la gara ci ha pensato Lautaro Martinez con un bel gol di testa su cross dalla sinistra di Dalbert. Nella ripresa raddoppio di Politano bravo a realizzare al volo dopo un controllo difettoso.

La regola che vede la squadra sfavorita vincere si conferma nel derby di Roma, dominato dai giallorossi per 3 a 1. All’Olimpico il protagonista assoluto è Lorenzo Pellegrini: subentrato nel primo tempo a Pastore, fuori per infortunio, il centrocampista prima realizza di tacco il vantaggio dei suoi, poi si conquista la punizione trasformata da Kolarov nel 2 a 1 e chiude la sua fantastica giornata con l’assist per il 3 a 1 di Fazio.

Piatek e il suo Genoa non si fermano più

Continua la favola di Krzysztof Piatek in Serie A: il polacco arriva a quota otto reti in sei match giocati con la doppietta che nel giro di tre minuti affonda il Frosinone e che porta il Genoa a dodici punti con una partita ancora da recuperare. Primo esordiente a realizzare otto reti in così poche giornate, il centravanti di Ballardini ha nel mirino il record di Batistuta: siglare almeno un gol nelle prime 11 di campionato.

Lotta salvezza: vincono Parma e Bologna

Il Parma continua a collezionare punti salvezza contro le avversarie dirette. D’Aversa ha impostato una squadra abilissima a chiudersi in difesa e letale nelle ripartenze con il lavoro di Inglese e i gol di Gervinho. Proprio l’ivoriano è stato il match winner: sua la bella deviazione che condanna i toscani al terzultimo posto.
Torna a vincere anche il Bologna di Pippo Inzaghi dopo il ko con la Juventus. Passati in svantaggio al 32′ contro l’Udinese, i rossoblu hanno ribaltato il risultato grazie al secondo gol di Santander e alla prima rete in Serie A di Orsolini.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro