Rugby World Cup 2019: lo stato di forma delle semifinaliste

Rugby World Cup 2019: lo stato di forma delle semifinaliste

Rugby World Cup 2019: lo stato di forma delle semifinaliste

Chiusi i quarti di finale della Rugby World Cup 2019, è già il momento di analizzare le magnifiche quattro che restano in corsa per il titolo iridato: Nuova Zelanda, Inghilterra, Galles e Sud Africa. All Blacks e Leoni si affronteranno nella prima semifinale in programma sabato 26 ottobre alle 10.00. Alla stessa ora di domenica toccherà a Dragoni e Springboks giocarsi il pass per la finalissima. Proviamo a scoprire lo stato di forma delle migliori squadre di rugby mondiale.

Nuova Zelanda: gli All Blacks a caccia del tris

Nei quarti di finale la squadra di Steve Hansen ha dominato l’Irlanda per 46 a 14, prendendosi la rivincita della sconfitta dello scorso novembre che ha regalato il primo posto nel ranking a Sexton e compagni. Partita senza storia. Gli oceanici hanno ipotecato il risultato fin dal primo tempo mostrandosi in palla sia in fase offensiva che nel difendere la propria linea di meta. All Blacks quindi favoriti per il terzo titolo consecutivo anche nei pronostici sulla Rugby World Cup di SportPesa ma che non dovranno sottovalutare un’Inghilterra che sembra molto più in forma dei cugini irlandesi.

Inghilterra: mission impossible?

Proprio quella britannica è la squadra che ha convinto di più dopo i campioni del mondo in carica. Per questo non è così sbagliato parlare di finale anticipata. I ragazzi di Eddie Jones hanno dimostrato come sempre di saper elevare il proprio rendimento quando la posta in gioco si alza. Per informazioni chiedere all’Australia, schiacciata per 40 a 16 dalla doppietta di May e dalle mete di Sinckler e Watson nei quarti. Contro i Wallabies gli inglesi hanno messo in mostra grandissima concretezza, gioco ordinato e una lucidità nelle scelte che ha portato a esaltare la forza delle individualità dei trequarti. Se sarà sufficiente per battere la Nuova Zelanda sarà il campo dello stadio di Yokohama a dirlo.

Galles: obiettivo ritrovare Biggar

Nella parte bassa del tabellone il Galles è la squadra che ha destato l’impressione meno scintillante. Il quarto di finale contro la Francia, vinto in extremis per 20 a 19 grazie alla meta di Moriarty trasformata da Biggar, ha mostrato un XV involuto rispetto a quello che ha dominato l’ultimo Sei Nazioni. Ad ammetterlo lo stesso tecnico Warren Gatland che al termine della sfida con i Blues ha dichiarato che i transalpini avrebbero meritato la semifinale. Non è andata così, e ora i Dragoni trovano un Sudafrica meno spettacolare che nel recente passato, ma molto più solido. Per arrivare a giocarsi il titolo, però, i gallesi devono ritrovare un Biggar all’altezza (è lui il vero faro del gioco) e avere molta più brillantezza nel reparto arretrato.

Sud Africa: il ritorno in finale dopo 12 anni

A completare il quadro delle semifinaliste il Sud Africa di Rassie Erasmus, capace di battere per 26 a 3 nei quarti i padroni di casa del Giappone. Una gara in cui gli Springboks hanno sofferto per oltre un’ora prima di mettere a frutto la superiorità tecnica e fisica e di chiudere il risultato con le marcature di de Klerk e Mapimpi. Nonostante le difficoltà, quella africana è una squadra diversa rispetto alle versioni degli ultimi anni. La mischia resta sempre il punto di forza. Quello che è cambiato è il gioco aperto con i tre quarti meno propensi alla fantasia ma più concreti e quadrati. Resta da capire se sarà sufficiente per battere un Galles che ha nel pack il proprio reparto migliore.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro