Rugby World Cup: l’Italia affronta la Namibia

Rugby World Cup: l’Italia affronta la Namibia

Rugby-World-Cup-2019-Italia-affronta-Namibia

In aereo dall’Italia al Giappone, poi in Shinkansen fino alla stazione di Ueda per arrivare al Sania Park di Sugadaira, dove gli azzurri sono in ritiro. E poi di nuovo a Osaka all’Ohama Park Sumo Stadium, dove si è svolta la cerimonia di benvenuto e hanno ricevuto il consueto cap mondiale. La nazionale azzurra è in continuo movimento, in viaggio verso la prossima Rugby World Cup che prevede una prima tappa importante il 22 settembre, giorno d’esordio dell’Italia all’Hanazono Rugby Stadium di Higashiosaka, dove affronterà la Namibia.

La Namibia e il rugby

Iniziamo con un dato che forse non tutti conoscono: il rugby è lo sport nazionale della Namibia, che ha una tradizione rugbistica per certi aspetti paragonabile a quella del Sudafrica. La Namibia ha ottenuto l’indipendenza solo nel 1990 e fino ad allora era una provincia del Sudafrica, pertanto i suoi giocatori potevano essere convocati tra le file degli Springboks.

Dopo che ha ottenuto l’indipendenza, la nazionale della Namibia è riuscita a qualificarsi alla Rugby World Cup per la prima volta nel 1999. Nel 1991 non prese parte alle qualificazioni, nel 1995 mancò l’obiettivo per un solo punto, sconfitta dalla Costa d’Avorio. Nel 1999 l’obiettivo viene raggiunto e da allora ha partecipato a tutte le edizioni della massima competizione rugbistica a livello mondiale. Il sogno dei Welwitschias? Vincere una partita nel girone, impresa mai riuscita finora.

Numeri e pronostici della sfida

L’Italia si trova nel girone più “blindato” alle sorprese, con due squadre top come Nuova Zelanda e Sudafrica e due squadre “cuscinetto” come Namibia e Canada. Gli azzurri stanno esattamente nel mezzo tra questi due estremi e se vogliono sperare in una prima storica qualificazione devono battere Namibia e Canada con il minimo sforzo e il massimo punteggio.

Italia e Namibia hanno due obiettivi opposti: gli Azzurri devono assolutamente vincere, i Welwitschias non hanno nulla da perdere e tenteranno lo sgambetto alla squadra di Conor O’Shea. Tanto più che i testa a testa sono a favore della Namibia che guida 2-1, con due vittorie nel 1991 (17-7 e 33-19) e una sconfitta nel 2001 (49-24 a favore degli Azzurri). I testa a testa, svoltisi tutti a Windhoek (Namibia) non devono ingannare, visto che i pronostici delle scommesse di SportPesa sono tutti a favore della nazionale capitanata da Sergio Parisse: la vittoria dell’Italia è quotata a 1.02, la sconfitta a 11.00 e il pareggio a 50.00. Parla chiaro anche il ranking mondiale, con l’Italia che occupa la posizione 14 e la Namibia la numero 23.

La situazione dell’Italia

L’Italia sta svolgendo una buona preparazione nel ritiro a Sugadaira e Osaka, dove i giocatori si sono ambientati al fuso orario e stanno svolgendo allenamenti gradualmente più intensi per essere pronti al 100% al debutto mondiale.

Dalle dichiarazioni di Conor O’Shea e del capitano Sergio Parisse traspare una buona concentrazione, con la volontà di affrontare le sfide una dopo l’altra e non disperdere energie mentali. È l’unico modo in cui gli Azzurri possono sperare in una storica quanto difficile qualificazione ai quarti di finale.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK