Quinta giornata Europa League: serata a due facce per le italiane

Quinta giornata Europa League: serata a due facce per le italiane

Il Milan fa il suo dovere con il Dudelange, non senza affanni, e si giocherà la qualificazione nell’ultimo turno in casa dell’Olympiakos. Una Lazio ampiamente rimaneggiata e già qualificata perde in casa dell’Apollon Limassol vedendo sfumare l’opportunità di conquistare il primo posto nel girone. È il bilancio della quinta giornata di Europa League 2018/2019 delle due italiane.

Il Milan soffre ma chiude in goleada

Pericolo scampato per il Milan di Gattuso contro i modesti lussemburghesi del Dudelange. Partiti forte grazie al vantaggio realizzato da Cutrone, sempre più bomber di Coppa, i rossoneri hanno prima subito il pareggio con un bellissimo tiro di controbalzo di Stolz, per poi andare incredibilmente sotto per la rete di Turpel. Ma nel momento forse più basso della stagione la squadra milanese ha reagito, rivitalizzata dai cambi del tecnico (ottimo José Mauri dalla panchina).

Prima è arrivato il pareggio con l’autorete di Cruz su traversone di Calhanoglu. Poi lo stesso turco si è messo in proprio realizzando la rete del 3 a 2 con un tiro da fuori e propiziando il secondo autogol di giornata. Sigillo finale per il 5 a 2 realizzato da Borini con un comodo tap-in sotto porta.

La Lazio cade a Cipro con la qualificazione già in tasca

La Lazio abbandona definitivamente le speranze di conquistare la vetta del Gruppo H con una prestazione poco convincente in casa dell’Apollon Limassol, alla prima storica vittoria contro un team italiano.
Simone Inzaghi opta per un consistente turnover e inserisce nell’undici titolare Proto, Caceres, Murgia, Cataldi, Berisha e Durmisi con l’inedita coppia d’attacco Caicedo-Correa. Partono bene i biancazzurri con lo stesso Berisha che sfiora il vantaggio da fuori ma la spinta offensiva dura pochi minuti. Sono infatti i ciprioti a passare in vantaggio con una splendida rovesciata di Faupala e a chiudere il primo tempo avanti per 1 a 0.

Nella ripresa nuovi esperimenti di modulo e uomini per Inzaghi che inserisce Lulic e Rossi per Bastos e Murgia alla ricerca del pareggio. I cambi però non portano pericoli verso la porta avversaria e l’Apollon è bravo a sfruttare le distrazioni laziali realizzando il raddoppio a nove minuti dalla fine con Markovic.

I gruppi delle italiane

Arrivano le prime sentenze dei gruppi delle italiane. Nel girone F il Dudelange è matematicamente eliminato mentre passa il turno il Betis, vittorioso per 1 a 0 contro l’Olympiakos. Proprio i greci si giocheranno col Milan la qualificazione ai sedicesimi di finale nell’ultima gara. Tre i risultati a disposizione degli uomini di Gattuso in vantaggio per 3 a 1 negli scontri diretti: vittoria, pareggio, sconfitta con un gol di scarto.

Tutto deciso nel girone H della Lazio. Al primo posto l’Eintracht Francoforte che strapazza il Marsiglia per 3 a 0 e si mantiene a punteggio pieno. Seconda la Lazio a nove punti.

Le altre qualificate

La quinta giornata della prima fase ha aumentato il numero di qualificate ai sedicesimi di finale. Già analizzate le situazioni nei gironi delle italiane con Betis, Lazio e Eintracht promosse, passano il turno Bayer Leverkusen e Zurigo nel Gruppo A.
Nel B, dominato dal Salisburgo già qualificato e a punteggio pieno, l’ultimo posto utile se lo giocheranno una tra Lipsia e Celtic, rispettivamente a sei e nove punti.
Già definita la situazione nel Gruppo D con Dinamo Zagabria e Fenerbahce avanti, resta da assegnare un posto nel Gruppo C. Primo matematicamente lo Zenit. Il secondo posto se lo giocheranno nello scontro diretto Copenaghen e Slavia Praga.
Dal girone E vanno avanti secondo pronostico Arsenal e Sporting con tredici e dieci punti mentre sono ancora apertissimi i giochi nel Gruppo G con Villarreal, Rangers, Rapid Vienna e Spartak Mosca tutte ancora in corsa e nel Gruppo I dove sarà lotta serrata fino all’ultimo minuto del sesto turno tra Genk, Sarpsborg, Malmoe e Besiktas.
Nessuna qualificata ai sedicesimi neanche nel Gruppo J dove solo due tra Krasnodar, Siviglia e Standard Liegi supereranno il turno.
Due i verdetti già arrivati dai gruppi K e L. Nel primo passano la Dinamo Kiev e una tra Astana e Rennes. Nel secondo il Chelsea di Sarri ha imposto la sua legge conquistando quindici punti in cinque partite.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK