Porto – Milan. Champions League.

Porto – Milan. Champions League.

Porto - Milan

Porto – Milan. Continua il percorso del Milan in Champions League. Un percorso in salita in cui la sfida di questa sera diventa centrale.

“Con il Porto è una partita molto importante sì, ma non credo ancora decisiva. Il doppio confronto con il Porto, nella classifica finale, inciderà molto. Giocando sette partite in venti giorni pensi al presente con tutte le energie” dichiara Pioli in conferenza stampa. Prosegue il tecnico: “Abbiamo studiato il Porto durante la sosta, è un avversario solido ed esperto, abituato alla Champions. È una squadra che ci darà delle difficoltà, ci renderà la partita complicata, ma abbiamo il nostro modo di giocare che dovremo portare avanti per 95 minuti”.

Scommesse Italia – Le quote della Champions League


 I rossoneri si presentano ad Oporto con una formazione in parte decimata, tantissimi gli infortuni e tantissimi gli assenti illustri.

Pioli: “Ibrahimovic sta sicuramente meglio, ma non è ancora in condizione per giocare dal primo minuto – spiega l’allenatore – Lui e Pepe sono due giocatori fisici e di temperamento. Ibra è pronto a confrontarsi con qualunque giocatore. Krunic può partire dall’inizio, si gioca il posto con Maldini. La sua condizione sta crescendo, il brutto degli infortuni è che ci metti un po’ a tornare al 100%. Rade sta bene: potrà giocare o dall’inizio o a partita in corso”. Leao è più consapevole delle sue qualità, sta dentro la partita con più continuità. Ha un potenziale incredibile, può fare ancora meglio. Bennacer sta bene, è pronto per giocare”.

Scommesse sportive – Porto-Milan

Probabile Formazione

Due irrinunciabili saranno come al solito Tomori e Tonali, i trascinatori in difesa e centro campo. Sono i due giocatori ad aver accumulato più minuti. Tomori 841’ e Tonali 681’. Per il giocatore di Lodi sarà la prima partita in Champions dal primo minuto. Senza gli infortuni e il Covid, anche Maignan, Calabria, Diaz e Theo avrebbero fatto parte del gruppo di chi ha giocato tutte e dieci le partite stagionali. Oltre a Tomori e Tonali, gli altri sono Rebic (out a Oporto per un problema alla caviglia), Bennacer, Saelemaekers e Leao. Ibra aspetta il momento giusto: se dovesse far gol a Oporto diventerebbe il giocatore più anziano ad aver mai segnato in Champions, superando il record di Totti (in rete contro il City a 38 anni nel 2014). Zlatan ha 40 anni e 19 giorni. Può bastargli un solo minuto.

Leggi tutte le notizie sportive dal blog

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK