Poker: quanto conosci il tuo avversario? Dal mentalismo alla PNL

Poker: quanto conosci il tuo avversario? Dal mentalismo alla PNL

 

Non è poi così strano che dopo aver visto una puntata di Lie to Me o The Mentalist venga voglia di migliorare le nostre capacità di intuizione partecipando a uno dei tanti corsi online per apprendere le tecniche della comunicazione non verbale o della PNL.

Nel gioco del poker così come in molti altri campi in cui il successo sembra dipendere strettamente dalla capacità di capire le intenzioni dell’avversario, mentalismo, PNL e psicologia acquisiscono il ruolo di armi magiche. Al pari di Carl Lightman o Patrick Jane ognuno di noi aspira a capire quello che passa per la testa delle altre persone. Alcuni impiegherebbero queste capacità nella vita privata, altri con il capoufficio, altri ancora per la seduzione e molti dei nostri lettori per vincere le WSOP di Las Vegas.

 

Capire le intenzioni degli avversari al poker

Ma è davvero tutto qui il segreto per battere gli avversari? Per capire quando stanno per foldare? Per cogliere ogni volta quella impercettibile ruga che suggerisce un bluff? Occorre distinguere allora, per non cadere in facili quanto dispendiose tentazioni, tra le suggestioni all’entertainment e tutto ciò che occorre per creare un mindset di successo.

Se leggete i libri di Paul Ekman, lo psicologo da cui è stato tratto il personaggio di Carl Lightman in Lie to me, capirete che la facilità con cui il protagonista della serie riusciva a battere gli avversari era esclusivamente frutto della fantasia degli sceneggiatori. Paul Ekman ha sempre affermato che le tecniche per interpretare le espressioni del viso funzionano in media statistica e la loro infallibilità è un lusso valido solo per il teatro o la TV.

Stesso discorso per la PNL che inizialmente affermatasi come Santo Graal per l’interpretazione dei messaggi non verbali, in particolare dei movimenti oculari, per distinguere tra bugia o verità ha subito negli ultimi anni una brusca frenata da parte della scienza ufficiale.

Ma allora sono tutte bufale? I poker tells

In realtà non è proprio vero visto che per costruire un mindset di successo nel poker queste tecniche possono essere integrate con numerosi vantaggi nella vostra preparazione. Tenere d’occhio il linguaggio non verbale del vostro avversario è fondamentale per cogliere le decine di poker tells che ci comunica. E per farlo occorre studiare e affidarci più che a facili entusiasmi a coach preparati, una bibliografia valida e tanta, tanta osservazione.

Il punto di partenza per una solida preparazione come in ogni altra disciplina in cui vogliamo eccellere è lo studio. Le vie brevi sono per coloro che hanno fretta di raggiungere risultati che esistono solo nella loro mente. Per contro tutti i grandi campioni di poker hanno seguito un duro allenamento con g di prestigio, hanno affinato la loro preparazione sui manuali e sopratutto hanno giocato tanto.

Basare la propria formazione di giocatore di poker sul mentalismo, la psicologia o la PNL ha lo stesso valore del mettersi una tutina azzurra con mantello rosso e provare a volare. Non funzionerebbe e in più vi rendereste ridicoli. Quello che ha senso è integrare queste tecniche nel vostro bagaglio di esperienze e conoscenze. Perché nel poker così come in ogni altra disciplina tante più informazioni avrete sul vostro avversario tanto più queste vi daranno un vantaggio significativo su di lui.

Perché del resto ogni partita di poker si gioca su più livelli. Quello della strategia, quello non verbale e soprattutto quello interiore: il vostro.

Perciò prima di conoscere il vostro avversario imparate a conoscere con gli strumenti della psicologia voi stessi. Perché il successo non dipende da altri se non da voi.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK