MotoGp Austria: chi fermerà la corsa di Marquez?

MotoGp Austria: chi fermerà la corsa di Marquez?

MotoGp Austria chi fermerà la corsa di Marquez

Mandato in archivio il GP della Repubblica Ceca con l’ennesima vittoria di un Marc Marquez sempre più leader del Campionato, il Motomondiale 2019 prosegue con il suo undicesimo appuntamento stagionale e si sposta in direzione Red Bull Ring di Spielberg per il Gran Premio d’Austria, gara rientrata in calendario da tre stagioni dopo una pausa durata 18 anni.

Nonostante il dominio assoluto dello spagnolo è impossibile non considerare le Ducati come le favorite della vigilia: la scuderia di Borgo Panigale è imbattuta tra le colline della Stiria dal 2016 e nelle ultime tre edizioni ha festeggiato i successi di Andrea Iannone, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Riusciranno il forlivese e Danilo Petrucci a rallentare la corsa della Honda e a mantenere aperta la striscia vincente e la classifica?

Gp Austria 2019: la Ducati cerca il riscatto al Red Bull Ring

Il Marc Marquez versione 2019 sembra un pilota nel pieno della sua maturità sportiva. Ha vinto sei delle dieci gare disputate, in altre tre ha ragionato e si è accontentato del podio e ha ceduto ai vecchi istinti solo ad Austin dove è caduto mentre era in testa. Al momento il suo vantaggio nella classifica mondiale è di 63 punti su Dovizioso e di 81 su Petrucci. Un’enormità.

Il Gran Premio d’Austria, però, potrebbe raccontare tutta un’altra storia. Da quando la gara è tornata in calendario hanno vinto solo le Ducati, prima con Iannone e poi con Dovizioso e Lorenzo. Facile immaginare che i due rivali più accreditati per rallentare la corsa di Marquez siano proprio gli italiani delle Rosse di Borgo Panigale.

Non saranno gli unici a provare a dare fastidio allo spagnolo. Tra i favoriti della vigilia potrebbe entrare anche Jack Miller, reduce dal terzo posto di Brno e anche lui su una Ducati ufficiale. Molte incognite, invece, per Suzuki e Yamaha. Rins ha dimostrato di essere cresciuto moltissimo in questa stagione ma il tracciato potrebbe penalizzarlo. Rossi, Vinales, Quartararo e Morbidelli, rinfrancati dai risultati negli ultimi test, proveranno a dire la loro su una pista che nella scorsa stagione li ha visti molto in difficoltà e lontanissimi dal podio.

Grande curiosità anche per la gara delle Ktm di Espargaro e Zarco, “nate” a pochi chilometri dal circuito di Spielberg. Il loro obiettivo sarà quello di entrare almeno nella top ten.

Gli orari e il programma del Gp d’Austria

Venerdì 9 agosto
Ore 9.50 – Prove libere 1 MotoGP
Ore 14.05 – Prove libere 2 MotoGP

Sabato 10 agosto
Ore 9.50 – Prove libere 3 MotoGP
Ore 13.30 – Prove libere 4 MotoGP
Ore 14.10 – Qualifiche MotoGP

Domenica 11 agosto
Ore 14 – Gara MotoGP

Il circuito di Spielberg e i record del Mondiale

Il Red Bull Ring, precedentemente denominato Österreichring, è uno storico circuito costruito nelle vicinanze di Spielberg bei Knittelfeld in Stiria. Nato nel 1969 e rimasto per molti anni inutilizzato, ha subito due opere di riammodernamento importanti: una a metà degli anni novanta e una nel primo decennio del nuovo millennio.

A partire dal 2011 ha ripreso a ospitare competizioni motoristiche su un tracciato che ricalca il disegno di quello del 1996. Alla riapertura è cambiato anche il nome. Non più A1-Rng ma Red Bull Ring.

La pista in cui si sfideranno i piloti del motomondiale è lunga 4.318 metri, ha una larghezza massima di 13 metri ed è composta da dieci curve, sette a destra e tre a sinistra. Il rettilineo principale, con i suoi 626 metri, è uno dei più corti del mondiale.

La pista di Spielberg, tornata ufficialmente nel calendario della MotoGp nel 2016, favorisce da sempre le moto più potenti con i suoi tre allunghi importanti che portano alle tre staccate più impegnative del circuito e ai punti in cui è più facile superare. Caratteristiche che hanno favorito nettamente le Ducati, ancora imbattute dal 2016. Il primo a vincere qui è stato Andrea Iannone. Il secondo, nel 2017 e dopo uno spettacolare duello con Marquez, Andrea Dovizioso. Nel 2018 è stata la volta di Jorge Lorenzo. Il record del circuito è di 1’23”142 e appartiene ad Andrea Iannone. Il giro più veloce in pista è invece quello realizzato da Dovizioso nel 2018: 1’24”277.

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro