Moto Gp Malesia: cade Rossi, vince ancora Marquez. Bagnaia campione in Moto 2

Moto Gp Malesia: cade Rossi, vince ancora Marquez. Bagnaia campione in Moto 2

Sembrava la volta buona per tornare a un successo che manca da Assen 2017 ma ci si è messa una scivolata a rovinare la domenica da sogno di Valentino Rossi. Il pesarese è caduto a tre giri dalla fine dopo aver dominato la corsa fin dalla prima tornata, aprendo così la strada alla nona vittoria stagionale di Marc Marquez. Sul traguardo il neo-campione del mondo MotoGp ha preceduto la Suzuki di Alex Rins e la Yamaha di Johann Zarco. Sesto posto per un Andrea Dovizioso mai realmente in lotta con i primi ma bravo a ottenere il massimo dalla sua Ducati.

La consolazione per il Dottore arriva però dalla Moto 2: Francesco Bagnaia, pilota cresciuto nella Academy, vince il titolo con una gara d’anticipo grazie al terzo posto conquistato in Malesia nel Gp vinto dal fratello Luca Marini

Gp Malesia: la gara

Pronti via e Valentino Rossi brucia Zarco portandosi in prima posizione. Dietro di lui Marquez, partito dal settimo posto in griglia a causa di una penalità rimediata in prova, inizia la rimonta che in pochi giri lo porterà in seconda posizione.
Le prime battute sono le più emozionanti della gara. Iannone parte bene ma, forse ingannato da una sbandata di Marquez, cade alla curva 15. Dovizioso sembra non averne ma riesce comunque ad affacciarsi in quarta posizione alle spalle del redivivo Pedrosa e di un Alex Rins in grande forma con la sua Suzuki. Tra gli inseguitori manca Vinales, all’ennesima domenica partita in sordina e con una risalita che si chiuderà ai piedi del podio.

A metà gara Rossi è ancora in testa e mantiene un ritmo impressionante a cui solo Marquez, Zarco, Pedrosa e Rins riescono, seppur con qualche difficoltà, a resistere. Nel frattempo Vinales inizia la sua classica rimonta e si prende la sesta posizione davanti a un insolitamente remissivo Dovizioso.

La sorpresa è però dietro l’angolo e si materializza al giro 17. Rossi sembra in controllo della gara ma scivola e permette a Marquez di ottenere il nono successo della sua straordinaria stagione. Dietro lo spagnolo si piazzano, in ordine, Rins, Zarco e Vinales. Quinto posto per Pedrosa davanti a un Dovizioso sottotono ma bravo a ottenere i punti che valgono il secondo posto matematico in classifica. Rispettivamente nono e dodicesimo gli altri italiani in gara, Petrucci e Morbidelli.

La lotta per il terzo posto mondiale

Nonostante la gara al di sotto delle aspettative, Dovizioso ha raggiunto per il secondo anno consecutivo la piazza d’onore nel Mondiale. La caduta di Rossi e il sesto posto finale gli hanno permesso di portare il suo vantaggio a 25 punti con la sola gara di Valencia rimasta da disputare. E anche in caso di arrivo a pari merito tra i due sarà il numero di vittorie a contare con il forlivese avanti per 3 a 0 sul pesarese. Ancora da decidere chi salirà invece sul terzo gradino del podio stagionale: Rossi, a quota 195 punti, dovrà difendersi dagli attacchi del compagno di scuderia Vinales, distante appena due lunghezze e apparso rivitalizzato nelle ultime gare.

Francesco “Pecco” Bagnaia campione del mondo in moto 2

Le buone notizie per il team di Valentino Rossi e per il motociclismo italiano in generale sono arrivate al termine della gara di Moto 2. Grazie al terzo posto conquistato in Malesia nella gara vinta da Luca Marini (il fratello di Valentino), Francesco “Pecco” Bagnaia si è laureato Campione del Mondo 2018. Dopo il trionfo dello scorso anno di Morbidelli, un altro azzurro scrive il suo nome (e quello dello Sky Racing Team VR46) sull’albo d’oro della seconda categoria più importante.

È il primo titolo in assoluto per il giovane pilota italiano formatosi nella VR46 Riders Academy e protagonista di una stagione incredibile impreziosita da otto vittorie (Qatar, Americhe, Francia, Olanda, Austria, San Marino, Thailandia e Giappone) e sei pole position. Ma le sfide per il ventunenne torinese non sono ancora finite: dopo la passerella finale di Valencia toccherà proprio a lui sostituire sulla Ducati Pramac in Moto Gp Danilo Petrucci, passato alla Rossa ufficiale.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK