L’Inter può sognare ad occhi aperti dopo aver conquistato l’accesso in Champions League al termine dell’ultimo impegno stagionale.

L’Inter può sognare ad occhi aperti dopo aver conquistato l’accesso in Champions League al termine dell’ultimo impegno stagionale.

Di Chris Winterburn

L’Inter ha sottratto Luciano Spalletti alla Roma con un solo obiettivo: riportare i giganti milanesi in Champions League. È apparso fin da subito evidente come l’obiettivo in questione non fosse procrastinabile e che al tecnico di Certaldo non sarebbe stata concessa la possibilità di fallire tale traguardo.

Pur avendo lavorato egregiamente nel corso della stagione, ci si chiede se l’allenatore toscano avrebbe mantenuto la panchina nel caso in cui nerazzurri non si fossero assicurati un posto in Champions League grazie alla vittoria al fotofinish per 3-2 contro la Lazio di domenica scorsa.

L’Inter ha affrontato la trasferta nella capitale con i tre punti come unico risultato a disposizione. La partita presentava un valore economico pari a 40 milioni di euro, divenuto ancora più consistente grazie all’obiettivo centrato.

Era dal 2012 che la squadra falliva l’accesso alla più importante competizione calcistica del continente, affossando così buona parte delle speranze del calcio italiano messe a dura prova dal doppio declino delle squadre milanesi. Il Napoli ha provato a compensare l’assenza delle compagini meneghine in modo ammirevole, diventando l’avversario principale della Juventus nella corsa allo scudetto al termine di una serie di partite incredibili. Nonostante tale motivo d’interesse, l’universo calcistico risulta da sempre più interessato ai successi dei due colossi milanesi.

In seguito all’acquisizione dei due club da parte di investitori cinesi, ingenti somme di denaro sono state investite per rinforzare la rosa delle due squadre. Tale strategia si è rivelata tuttavia rischiosa alla luce di quel fair play finanziario da rispettare religiosamente ma puntualmente violato dalle società italiane.

Entrambi i gruppi di investimento cinesi hanno scelto di alzare il gradiente di rischio, investendo più degli avversari per la stagione 2017/2018. Tale strategia aveva l’obiettivo di conquistare quel posto in Champions League in grado di compensare le spese effettuate. L’emblema del caos societario che regna a Milano sponda rossonera è rappresentato dal caso del centrocampista Franck Kessie, contrattualizzato dall’Atalanta con un prestito biennale.

Se il team guidato da Gattuso non ha potuto dormire sogni troppo tranquilli dopo aver conquistato l’accesso alla prossima stagione di Europa League, gli acerrimi rivali neroazzurri sono stati ricoperti di elogi per l’accesso alla massima competizione internazionale.

Spalletti dal canto suo ha diviso l’opinione pubblica in quanto i buoni risultati ottenuti e il rispetto suscitato sono stati messi a repentaglio dalla mancanza di scelte efficaci nella gestione dei cambi e conseguentemente da un gioco a tratti poco fluido.

A un certo punto della stagione la squadra è apparsa svuotata, dopo un inizio di torneo a vele spiegate che aveva permesso alla società meneghina di scalare la graduatoria dopo sette giornate.

La sconfitta rimediata in casa contro il Sassuolo alla penultima giornata sembrava aver messo fine al sogno di qualificarsi alla prossima edizione della Champions.  I tifosi uscendo da San Siro proferivano insulti contro i giocatori per la qualità scadente di gioco, nonostante tale atteggiamento fosse dovuto in primis alla preoccupazione sincera per le conseguenze causate dalla mancata qualificazione nell’élite del calcio europeo.

L’ancora di salvezza è arrivata (qualcuno ha parlato addirittura di miracolo) poche ore dopo grazie al pareggio per 2-2 rimediato dalla Lazio di Simone Inzaghi in quel di Crotone, contro una squadra destinata a fina stagione a salutare la Serie A.

Tale punteggio inaspettato ha messo ulteriormente sotto pressione le aquile capitoline, a caccia del ritorno in Champions League per migliorare ulteriormente l’ossatura della compagine e per trattenere i suoi interpreti migliori.

Alla luce dei punti in classifica e degli scontri diretti disputati, solamente un’eventuale vittoria a Roma avrebbe comunque garantito ai neroazzurri un posto nella massima competizione internazionale al contrario dei biancocelesti a cui sarebbe bastato il pareggio.

Il goal del vantaggio siglato a 12 minuti di gioco dal termine della contesa, facevano avvicinare la Lazio al momento di gloria. Tuttavia poco dopo succedeva l’irreparabile.

Stefan De Vrij, per tutta la stagione uno dei pilastri della formazione e cuore pulsante della difesa, aveva da tempo deciso di unirsi all’Inter. Speculazioni su una possibile firma del giocatore sul contratto offerto dall’Inter avevano animato la vigilia dell’incontro.

Con la squadra ospite ormai a corto di idee, Icardi subisce un goffo fallo in area di rigore proprio da De Vrij. L’assegnazione del penalty scatena innumerevoli polemiche sul terreno di gioco, con il gioco della Lazio andato improvvisamente in cortocircuito.

Dopo il rigore siglato da Icardi e l’espulsione rimediata da Lulic, la Lazio passa in pochi minuti dalla gioia più intensa alla disperazione più profonda.

Il colpo di testa di Vecino all’angolino sugella la vittoria dell’Inter, che può ora iniziare a preparare il ritorno tra le grandi d’Europa. Le clausole presenti sul contratto di Rafinha, attualmente in prestito dal Barcellona, obbligano a valutare attentamente la situazione visto che la qualificazione in Champions League potrebbe consentire al giocatore di rimanere ad Appiano Gentile.

In virtu’ della conquista dell’obiettivo stagionale, gli scenari per l’Inter si fanno ora interessanti. I nerazzurri possono aspirare nuovamente a riconquistare una posizione di vertice nel calcio italiano, con l’auspicio che sconfiggere la Juve non sia più un sogno lontano.

Le opinioni espresse in questo articolo sono di proprietà esclusiva dell’autore e non coincidono necessariamente con quelle di SportPesa.

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro