Letteratura e gioco d’azzardo: The biggest game in town di Al Alvarez

Letteratura e gioco d’azzardo: The biggest game in town di Al Alvarez

 

Se siete alla ricerca di uno dei più bei libri sul poker siete capitati nel posto giusto. Inutile cercare oltre visto che The biggest game in town non è solo un reportage magistrale scritto con passione, partecipazione e sapienza narrativa. Si tratta di un libro che con i suoi aneddoti, la profondità psicologica con cui descrive mostri sacri del poker e il coinvolgimento che riesce a generare nel lettore entra a far parte di diritto tra i libri imperdibili per gli appassionati di poker e non solo.

 

Al Alvarez: scrittore e giocatore di poker

Al Alvarez è un autore ancora poco conosciuto in Italia e dobbiamo all’editore La Nuova Frontiera di Roma la pubblicazione di The biggest game in town che ha mantenuto nell’edizione italiana il titolo originale.

Il reportage scritto da Al Alvarez fu pubblicato la prima volta a puntate per il The New Yorker, celebre periodico americano che da quasi un secolo si occupa di tematiche culturali: dall’arte alla letteratura. La realizzazione di quest’opera di non fiction fu commissionata a quello che già allora era una delle penne più raffinate del mondo anglosassone. Autore di poesie, di fiction e reportage sui temi più disparati e spesso scomodi della società britannica e americana e grandissimo appassionato di gioco d’azzardo.

È così che la letteratura e il gioco d’azzardo si incontrano in un appassionante reportage sulle WSOP di poker tenutesi all’Horseshoe casinò di Las Vegas. Alvarez ci fa entrare nelle sale in cui si svolge il massimo torneo competitivo di poker a livello mondiale a cui nel 1982 parteciparono i più grandi campioni del mondo. Nomi che già allora erano leggenda e che senza eccezione sarebbero entrati a far parte della Hall of Fame del poker.

 

Le leggende del poker in The biggest game in town

Incontriamo nelle pagine di The biggest game in town Johnny Moss con gli immancabili occhiali dalla montatura nera e l’aria di un dirigente d’azienda impegnato in una riunione tra soci. È stato proprio lui a vincere il primo torneo delle WSOP e sempre lui partecipò negli anni quaranta a una sfida contro Nick Dandalos entrata nella leggenda. Durò cinque mesi e si concluse con la celebre frase del suo avversario, che sarebbe entrata nella leggenda del poker: Mr. Moss, I have to let you go (Signor Moss, devo lasciarla andare).

 

Il gigante rosso Jack Strauss che nella partita d’esordio del torneo WSOP del 1982 rimase con solo una fiche. Fece per alzarsi dal tavolo ma il direttore di gara gli fece notare che gli restava ancora un gettone visto che non aveva dichiarato all-in. Da qui il celebre detto nel mondo del poker: one chip, one chair. Se ti rimane una fiche puoi continuare a giocare.

Il texano Doyle Brunson con il suo inconfondibile cappello da cowboy, un’icona nel mondo del texas hold’em. È stato lui a vincere due tornei WSOP con un 10-2 che da allora è stata chiamato in suo onore Doyle Brunson hand (la mano di Dolly Brunson).

E poi l’indimenticabile cattivo ragazzo del poker statunitense, quello Stu Ungar che ha collezionato cinque braccialetti WSOP, ma che è stato anche un grande campione ai tavoli del blackjack dove strategia e pazienza sono doti fondamentali.

 

Il narratore delle gesta del Texas Hold’em

Al Alvarez descrive attraverso questi indimenticabili personaggi il mondo di un gioco, quello del texas hold’em, che lui stesso con questo reportage ha contribuito a far conoscere in tutto il mondo. Perché le leggende per diventare tali hanno bisogno di qualcuno che ne narri le gesta e The biggest game in town è il resoconto appassionate e veritiero della vita di questi uomini.

Sfide, battaglie, bluff, vita privata e aneddoti gustosi per quello che dovrebbe essere un libro imperdibile per tutti gli appassionati di texas hold’em e per coloro che amano la non fiction narrativa.

 

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro