Le partite più belle della Coppa del Mondo di Rugby

Le partite più belle della Coppa del Mondo di Rugby

partite-più-incredibili-della-storia-della-Rugby-World-Cup

La Rugby World Cup sin dalla sua prima edizione ha regalato forti emozioni, agli appassionati ma anche a coloro che seguono questo sport nelle sole settimane del più importate torneo mondiale. Partite vinte sul filo di lana, rimonte storiche e pure qualche soddisfazione per gli italiani. Iniziamo insieme questo viaggio nelle più belle partite della Rugby World Cup.

2015 – Sudafrica-Giappone 32-34

Iniziamo con l’impresa del paese che ospiterà la Rugby World Cup, il Giappone. Nell’edizione 2015 i nipponici riescono a battere la nazionale del Sudafrica, partita nettamente favorita in quella che è stata forse la più grande sorpresa della storia della Coppa del Mondo di Rugby. I sudafricani conducono il match fino al punteggio di 12-10, ma il giapponese Gomaru con un calcio piazzato riesce a portare in vantaggio la propria squadra. Da quel momento in poi ci sono continui sorpassi nel punteggio e fino a pochi secondi dalla fine la squadra sudafricana guida la partita per 32-29. Ma poco dopo succede l’incredibile, Hesketh va in meta e il match finisce 34-32 per il Giappone.

1987 – Australia-Francia 24-30

Facciamo un salto indietro nel tempo alla prima edizione della Rugby World Cup, giocata nel 1987. Siamo in semifinale e si affrontano Francia e Australia, quest’ultima chiaramente favorita per la vittoria. E infatti i Wallabies conducono per 24-21 quando il tempo regolamentare è prossimo allo scadere, ma grazie a un penalty la Francia riesce a pareggiare i conti, siamo sul 24-24. La partita sembra destinata ai supplementari, ma i francesi  hanno altri piani: il loro punteggio decolla prima sul 28-24 e poi sul definitivo 30-24, ribaltando ogni pronostico.

1995 – Sudafrica-Nuova Zelanda 15-12

La finale del 1995 è la più iconica, raccontata dai media e conosciuta dai non addetti ai lavori. È stata magistralmente narrata nel film Invictus – L’invincibile, diretto da Clint Eastowood e interpretato da Morgan Freeman nei panni di Nelson Mandela e Matt Damon nel ruolo di François Pienaar, capitano della nazionale degli Springboks. Una finale fortemente combattuta, la prima a terminare nei tempi supplementari. Il Sudafrica conduce per 9-6 alla fine del primo tempo, ma nella ripresa i neozelandesi pareggiano. Ai supplementari gli All Blacks vanno in vantaggio per l’ultima volta (12-9) prima di subire il pareggio e il drop goal di Joel Stransky. Un match che ha unito una nazione.

2011 – Italia-Russia 53-15

L’Italia non ha una tradizione rugbistica paragonabile a nazioni come la Nuova Zelanda, il Sudafrica, l’Australia, ma ha avuto alcune soddisfazioni durante la Coppa del Mondo di Rugby, tra cui il match vinto contro la Russia per 53-15 nella fase a gironi della RWC 2011. È la vittoria in Coppa del Mondo con il più alto punteggio di scarto per l’Italia. Una partita che gli appassionati di rugby ricordano ancora oggi, anche se la nostra nazionale non riuscì a passare il turno. Gli Azzurri anche quest’anno non sono tra i favoriti per la vittoria finale secondo le scommesse sul rugby, ma ci riproveranno in Giappone a ottenere una prima e storica qualificazione ai quarti di finale della Rugby World Cup.

2003 – Inghilterra-Australia 20-17

Una delle partite più difficili da dimenticare nella storia di questo sport. È la finale della Rugby World Cup 2003, ospitata dall’Australia e intitolata a William Webb Ellis, l’uomo che inventò il rugby. I Wallabies entrano subito in partita e salgono sul 5-0, mentre gli inglesi fanno più fatica. Il punteggio non scoraggia però i bianchi, che accorciano le distanze e poi dilagano fino al 14-5. L’Australia non ci sta, recupera fino al punteggio di 14-14 che costringe le squadre ai tempi supplementari. Jonny Wilkinson, già protagonista nei tempi regolamentari, porta la sua nazionale sul 17-14; i Wallabies pareggiano ma al minuto numero 100 Wilkinson calcia il drop della vittoria e l’Inghilterra conquista la sua prima Rugby World Cup.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro