Il focus sul giro dell’Emilia 2019

Il focus sul giro dell’Emilia 2019

La-presentazione-del-Giro-dell'Emilia-2019

Partirà sabato 5 ottobre dalla fiera di Bologna la 102° edizione del Giro dell’Emilia che terminerà sempre nel capoluogo emiliano. La gara prevede sia la prova maschile che quella femminile ed entrambe fanno parte dell’Europa Tour del calendario UCI. L’organizzazione dell’evento è stata curata dalla Gs Emilia. I percorsi sono molto impegnativi, soprattutto nella parte finale, e promettono emozioni e grandissimo spettacolo.

La gara maschile

Archiviato il mondiale inglese con il buon argento di Trentin, gli appassionati di ciclismo sono già pronti per assistere ad una delle corse in linea più “antiche” che si disputano del nostro territorio, il giro dell’Emilia, giunto quest’anno alla sua 102 edizione.

La fase preliminare della partenza si svolgerà nel perimetro dell’area fiera e un trasferimento condurrà i partecipanti nel centro di Casalecchio di Reno, dove è posto il km 0. Il percorso è lo stesso dell’edizione del 2018, con i due traguardi volanti al km 10 e 14, preludio del primo gran premio della montagna, il Mongardino, posto dopo una salita di 2,2 km con una pendenza del 6,6 %. Segue un tratto che attraversa Sasso Marconi, poi un nuovo traguardo intermedio, e infine la prova più dura per i velocisti che hanno ambizioni di vittoria, il passo Brasiamone, 19 km in leggera salita al 3% di pendenza media. La successiva discesa permetterà ai corridori di rifiatare un attimo prima di imbattersi in una nuova scalata di 2,3 km al 6,7 % di pendenza, il Valico Ganzole. Successivamente il giro si sviluppa lungo un tracciato collinare in cui è situato un ulteriore traguardo volante che immette nel circuito finale del giro, da ripetere cinque volte e contenete la salita di San Luca, sede dell’arrivo della cronometro del Giro d’Italia 2019.

La gara femminile

Dal 2014 il giro dell’Emilia si apre con la competizione riservata alle donne elite, che quest’anno si svolge tra le province di Bologna e di Ferrara. La partenza è prevista nella zona delle fiera del capoluogo felsineo e si sviluppa in un lungo tratto in pianura prima di arrivare alla salita di San Luca, dove è posto il traguardo finale. La carovana, una volta lasciata Bologna, passerà per le strade che conducono nella provincia ferrarese, giungendo nella cittadina di Cento. Il rientro verso il capoluogo emiliano prevede due giri nel circuito disegnato a San Matteo della Decima con l’ingresso in città attraverso Borgo Panigale. L’arco del Meloncello indica l’inizio della salita finale, così come avviene per la gara maschile, per un totale di 98,8 chilometri con due traguardi volanti.

I favoriti  della corsa

Le caratteristiche del percorso della gara maschile sembra delineare tre favoriti secondo i pronostici  sul ciclismo di SportPesa: il colombiano Rigoberto Uran, lo spagnolo Angel Madrazo e l’italiano Vincenzo Nibali. Attenzione però a non sottovalutare le chance di vittoria dei tre trionfatori delle principali corse a tappe del 2019, ovvero Bernal, Carapaz e Roglic. Una presenza, la loro, che rende la corsa ancora più spettacolare. Anche la gara femminile si preannuncia di alto livello con tutte le principali squadre internazionali al via che metteranno in pista molte delle migliori protagoniste di questa stagione ciclistica.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro