Italia-Nuova Zelanda: missione impossibile alla Rugby World Cup 2019

Italia-Nuova Zelanda: missione impossibile alla Rugby World Cup 2019

Rugby World Cup 2019

L’Italrugby si prepara per la sua ultima partita del girone e con ogni probabilità della Rugby World Cup 2019. Gli Azzurri sono chiamati a una sfida impossibile, quella con la Nuova Zelanda campione in carica, nonché imbattuta nei tre match finora disputati. L’appuntamento è per sabato 12 ottobre al Toyota Stadium di Toyota (prefettura di Aichi) alle ore 06:45 italiane, 13:45 locali.

La missione impossibile dell’Italia

Quella che hanno di fronte gli Azzurri è un’impresa (quasi) impossibile e con ogni probabilità chiuderanno il girone al terzo posto. Per l’ennesima volta, visto che in tutte le Rugby World Cup (tranne nel 1999) si sono sempre classificati terzi, mancando ogni volta la qualificazione. Un terzo posto che rispecchia l’anima dell’Italrugby, una spanna sopra le squadre da Tier 2, ma ancora troppo debole per i team Tier 1. Lo dimostrano i terzi posti nei gironi mondiali, così come le innumerevoli sconfitte nel Sei Nazioni; ma anche un record: tra le squadre che non si sono mai qualificate ai quarti di finale di una RWC l’Italia è quella che ha conquistato più match.

L’Italia è insomma attesa al salto di qualità che sembra aver fatto invece il Giappone, vicinissimo alla sua prima storica qualificazione quarti di finale. Per raggiungere lo stesso risultato l’Italrugby dovrebbe battere gli All Blacks, favoriti dalle scommesse sulla Rugby World Cup non solo per la vittoria del girone, ma anche del torneo.

Se nella sfida contro il Sudafrica i dati storici ci davano una speranza (una vittoria in quattordici partite), contro la Nuova Zelanda le statistiche sono ancora più impietose, con gli scontri diretti che recitano un netto 14-0 a favore degli All Blacks.

Lo stato delle due squadre

L’Italia arriva alla sua ultima sfida del girone dopo due vittorie contro Namibia e Canada e una sconfitta contro il Sudafrica. Gli Springboks hanno inflitto un pesante 49-3 agli Azzurri che per un tempo, prima dell’espulsione di Lovotti e della conseguente inferiorità numerica, erano riusciti a limitare i danni sul 17-3.

Assai diverso il percorso della Nuova Zelanda, che ha raccolto tre vittorie: 23-13 al Sudafrica, 63-0 al Canada e 71-9 alla Namibia. I Welwitschias, nonostante il pesante passivo hanno strappato applausi, visto che per trenta minuti sono riusciti a contenere il risultato sul 10-9, prima che gli All Blacks decidessero di fare sul serio. Una squadra composta per lo più da dilettanti − solo quattro i professionisti in campo − che si è impegnata e divertita, strappando applausi e simpatie tra il pubblico. Un obiettivo che può darsi anche l’Italia, visto che ha già conquistato il risultato minimo: terzo posto e qualificazione alla Rugby World Cup 2023, in Francia.

L’Italrugby

Gli Azzurri si stanno preparando al match, inizialmente con frisbee e palline da tennis per allenare la coordinazione muscolare e l’attenzione, per poi passare alla palla ovale e agli schemi tattici. Più che la voglia di fare l’impresa, sembra trapelare l’entusiasmo di sfidare una squadra come gli All Blacks. A quanto pare il sogno della qualificazione sembra realisticamente accantonato e alcuni giovani si troveranno per la prima volta a competere contro la Nuova Zelanda in un palcoscenico mondiale. Tra loro i giovani piloni Fischetti e Zilocchi, rispettivamente 21 e 22 anni, richiamati dall’Italia per rimediare all’assenza dei piloni Ferrari, Riccioni (infortunati), Lovotti e Quaglio (squalificati). Per loro anche solo scendere in campo sarà la realizzazione di un sogno.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro