Internazionali Bnl d’Italia 2019: al via il Masters 1000 ATP di Roma

Internazionali Bnl d’Italia 2019: al via il Masters 1000 ATP di Roma

Atp Roma 2019: al Foro Italico il meglio del tennis mondiale

Gli Internazionali d’Italia sono il più prestigioso evento tennistico che si gioca nel nostro Paese. Considerato da tecnici e giocatori come il più difficile appuntamento sulla terra rossa dopo il Roland Garros, il torneo di Roma è uno dei nove World Tour Master 1000 stagionali, in ordine di importanza secondi solo ai quattro Slam.

Insieme all’Open di Francia e all’Atp di Montecarlo, gli Internazionali d’Italia formano lo “Slam Rosso”, il trittico di tornei sulla terra rossa più importanti del calendario. Fino al 2008 si sono disputati nell’impianto del Foro Italico a cavallo tra la seconda e la terza settimana di maggio. Dopo una parentesi nella stagione 2009 in cui il torneo si è svolto ad aprile, a partire dal 2011 si gioca nella seconda settimana del mese con la formula combined event che vede in campo in contemporanea maschi e femmine.

 Internazionali Bnl d’Italia 2019

Tutto pronto al Foro Italico per gli Internazionali Bnl di Roma 2019. Favoriti della vigilia i primi due giocatori del mondo: Novak Djokovic e Rafa Nadal. Il primo è fresco del successo di Madrid e ha già conquistato per quattro volte il torneo. Addirittura meglio ha fatto lo spagnolo, recordman con 8 successi sulla terra rossa della Capitale e campione in carica.

Le insidie maggiori per i due potrebbero arrivare da Dominic Thiem, protagonista di un’ottima prima parte di stagione e da Alexander Zverev, numero 5 al mondo e finalista lo scorso anno. Attenzione anche alle chance di Roger Federer, che dopo essere stato eliminato ai quarti di Madrid proprio da Thiem ha annunciato la sua presenza a Roma e si ritrova nella parte bassa del tabellone insieme all’austriaco, a Nadal e all’astro emergente Tsitsipas.

Mai come in questa edizione 2019 la pattuglia degli italiani si presenta agguerrita e decisa a fare molta strada. A guidare i nostri portacolori il numero 11 del mondo Fabio Fognini, fresco del successo nel Master 1000 di Montecarlo. Insieme a lui ci saranno il numero 19 del ranking Marco Cecchinato e Matteo Berrettini, vincitore a Budapest e in netta crescita. Speranze di far bene anche per il veterano Andreas Seppi mentre c’è molta curiosità per il nome nuovo del nostro tennis, il 18enne altoatesino Jannik Sinner, il più giovane atleta azzurro ad aver mai vinto un Challenger.

A Roma ci sarà anche Federer

La notizia che tutti gli appassionati di tennis aspettavano è arrivata tramite Instagram: Roger Federer ha annunciato che prenderà parte agli Internazionali di Roma da dove manca dal 2016. Re Roger non ha mai vinto il torneo, nonostante sia arrivato in finale nel 2003, 2006, 2013 e 2015. La sua rincorsa a uno dei pochi titoli che manca alla sua leggendaria carriera inizierà mercoledì 15 contro il vincente del match tra Frances Tiafoe e Joao Sousa.

 La storia dell’Atp di Roma

La prima edizione degli Internazionali d’Italia venne disputata nel 1930 a Milano. Cinque anni dopo la sede venne spostata a Roma, dove tutt’ora si svolge nel mese di maggio. Dopo un’interruzione durata fino al 1949, il torneo del Foro Italico riprese il suo posto nel calendario annuale. Unica eccezione la stagione 1961 quando l’evento venne spostato al Circolo della Stampa di Torino in occasione dei festeggiamenti per il centenario dell’Unità d’Italia. Nel 1969, anno successivo all’inizio dell’era Open del tennis, divenne un torneo professionistico. A partire dal 2002 ha cambiato nome per motivi di sponsorizzazione e ha assunto l’odierna denominazione di Internazionali BNL d’Italia.

ATP Roma tennis: il dominio degli specialisti della terra rossa

In epoca moderna il torneo Atp di Roma è stato terreno di conquista degli specialisti della terra rossa. Negli anni novanta, ad eccezione della vittoria del 1994 di Pete Sampras, hanno alzato al cielo il trofeo italiano campioni come Thomas Muster, Jim Courier, Àlex Corretja, Marcelo Ríos e Gustavo Kuerten.

Nel decennio successivo è iniziato il dominio degli spagnoli. Dopo la vittoria di Magnus Norman del 2000, sono stati gli atleti iberici a ottenere il maggior numero di vittorie. Il primo in ordine cronologico è stato Juan Carlo Ferrero (2001). Dopo di lui e della parentesi Agassi (vittoria nel 2002), hanno vinto Felix Mantilla e Carlos Moya. L’edizione 2005 è quella che ha segnato l’inizio dell’“era Nadal”. Il maiorchino, nelle dieci stagioni successive ha sempre vinto ad eccezione del 2008, 2011 e 2014. Tra le sue vittorie più belle quella del 2006: arrivato in finale contro l’eterno rivale Roger Federer, Rafa ebbe la meglio al termine di cinque tiratissimi set salvando anche due match point.

Il secondo nell’albo d’oro è il serbo Novak Djokovic a quota quattro successi. Il primo arrivato nel 2008 battendo in finale lo svizzero Stanislas Wawrinka. Il secondo e il terzo nel 2011 e nel 2014 superando Rafa Nadal. L’ultimo, prima delle due finali perse nel 2016 e 2017, nel 2015: questa volta a fare le spese del tennis di Nole fu Roger Federer.

 Il tennis al Foro Italico

L’impianto che ospita sin dal 1935 gli Internazionali di Roma è quello del Foro Italico. Nel complesso capitolino spicca lo Stadio del Tennis, il campo centrale. Sorta sulle ceneri del vecchio centrale, la nuova struttura ha una capienza maggiore e nei prossimi anni potrebbe essere dotata di una copertura mobile da utilizzare in caso di pioggia.

Il nuovo impianto è stato inaugurato in occasione degli Internazionali Bnl 2010 e ha ospitato negli anni successivi anche le partite di World League della nazionale italiana maschile di volley.

 Atp Roma 2018: Nadal ottavo Re di Roma

Nel 2018 Rafa Nadal ha trionfato per l’ottava volta in carriera sui campi del Foro Italico, scavalcando l’eterno rivale Roger Federer in vetta alla classifica Atp. Una finale bellissima quella che ha visto di fronte il maiorchino e l’astro nascente tedesco Alexander Zverev. Dopo un primo set dominato per 6 a 1, lo spagnolo ha subito la rimonta del giovane avversario, bravo a conquistare il secondo parziale con lo stesso punteggio e a portarsi avanti di un break nel terzo. Qui l’interruzione per pioggia che ha rimescolato i valori in campo. Dopo la pausa Rafa è rientrato rinfrancato e non ha perso neanche un game, chiudendo la terza frazione sul 6-3.

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro