Si apre il sipario sui Campionati del mondo di ciclismo

Si apre il sipario sui Campionati del mondo di ciclismo

Guida-e-programma-mondiali-ciclismo-2019

Siamo alle porte dei Campionati del Mondo di ciclismo che si terranno dal 22 al 29 settembre nel Regno Unito, nella contea dello Yorkshire. L’organizzazione ha stimato una partecipazione di 4 milioni di spettatori in ogni parte del mondo. La Union Cycliste Internationale ha stanziato la cifra record di 12 milioni di sterline che si sono aggiunti ai 15 elargiti dalla federazione per impianti sportivi, eventi collegati e campagne di presentazione.

Il programma delle gare

La rassegna iridata verrà inaugurata da due novità, la corsa in linea di paraciclismo, in programma sabato 21 settembre e la crono-staffetta mista composta da 3 uomini e due donne che prenderà il posto della crono-squadre per club. Lunedì il programma ritroverà le sue gare tradizionali, iniziando con le prove a cronometro juniores maschile e femminile, seguite dagli under 23 e dalle donne di élite, e terminando mercoledì con la gara dei professionisti. Da giovedì sarà di scena la corsa in linea degli junior uomini, seguiti nel week-end dalle donne junior e dai maschi under23, dalle donne élite e da quella dei professionisti che chiuderà la rassegna.

Analisi delle gare

La gara inaugurale, la corsa in linea di paraciclismo, prenderà il via da Beverley e si concluderà ad Harrogate, nel circuito cittadino, dopo aver attraversato Tadcaster e Wetherby, per un totale di 95 km. La prova a squadre consisterà nel percorrere 2 volte il circuito creato appositamente per la manifestazione, lungo 14 km, con varie e brevi salite e 120 metri di dislivello totale. Sfrutteranno il circuito anche gli juniores maschi e femmine, percorrendo rispettivamente due e un giro, e anche le donne élite, che oltre a percorrere un giro attraverseranno anche un tratto in linea. Gli uomini professionisti invece si sfideranno da Harrogate a Northallerton, 54 km con un inizio pianeggiante seguito da continui piccoli dislivelli.

La prima corsa in linea in programma è quella riservata agli uomini junior, da Richmond al circuito di Harrogate, da compiere tre volte per un totale di 144,5 km, mentre le junior femmine percorreranno il tratto da Doncaster a Harrogate, della lunghezza di 91,5 km. Lo stesso tragitto, ma con tre giri da compiere nel circuito, disegnerà, con ben 192,5 km, la gara degli under23, mentre le donne élite avranno lo stesso finale ma sentiranno il suono della partenza a Bradford, completando così 149,5 km. L’ultima gara vedrà lo start a Leeds e si concluderà con 7 giri del circuito, quando i professionisti avranno sulle gambe 284,5 km e tre Gran premi della montagna.

I favoriti del mondiale

La gara più attesa sarà senza dubbio la prova in linea dei professionisti che si terrà su un percorso che ricorda molto la prima tappa del Tour 2014, quello vinto da Vincenzo Nibali. Peter Sagan, già tre volte campione iridato, è il corridore che parte con i favori dei pronostici di SportPesa. Insieme a lui, però, c’è un gruppetto estremamente agguerrito che racchiude Matthews, Van Avermaet, Kristoff, Degenkolb, Demare e i velocisti Kittel, Ewan e Gaviria. La squadra italiana punterà tutto sulla forza del gruppo formato dal c.t. Cassani, sperando in un acuto delle punte Trentin e Viviani.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK