Gran Premio di Canada 2019: la Formula 1 al circuito di Montréal

Gran Premio di Canada 2019: la Formula 1 al circuito di Montréal

Gran Premio Canada 2019, la nuova sfida è sul circuito di Montréal

Il Gran Premio del Canada è uno degli appuntamenti tradizionali del Mondiale di Formula 1. Entrato in calendario nel 1967, si corre a partire dal 1978 sul circuito semi-permanente di Montréal situato sull’isola artificiale di Notre-Dame. Nel 2005 il Gp del Canada è diventato l’evento di Formula 1 più visto al mondo.

 Gp del Canada 2019: la Ferrari a caccia della prima vittoria

Dopo le strade del Principato di Monaco, la Formula 1 lascia l’Europa per approdare in Canada dove si correrà sul circuito di Montréal il settimo appuntamento della stagione 2019. Nelle prime sei gare è stato dominio assoluto Mercedes: cinque doppiette consecutive più il successo di Hamilton davanti a Vettel a Monte Carlo.

In Canada, sperano i tifosi della Ferrari, potrebbe essere tutta un’altra storia. Le caratteristiche del tracciato dedicato a Gilles Villeneuve si sposano alla perfezione con quelle della monoposto di Maranello e appena dodici mesi fa lo stesso Vettel conquistava pole, vittoria e leadership del Mondiale. In un anno è cambiato tutto ma le Rosse hanno davanti un solo risultato per tenere aperta la stagione: vincere.

A fare da terzo incomodo sarà come sempre la Red Bull di Max Verstappen. Grande protagonista a Monte Carlo, l’olandese della scuderia austriaca sta portando la macchina oltre i suoi limiti oggettivi e in Canada sarà pronto ad approfittare di ogni piccolo errore dei top team.

Nelle posizioni di rincalzo sarà ancora grande lotta per il quarto posto nel Mondiale costruttori. Al momento guida la classifica degli “umani” la McLaren, davanti a Racing Point, Alfa Romeo e Haas. Possibile che a Montréal una di esse si avvicini alla terza piazza della Red Bull.

 Racing Point. Obiettivo tornare a fare punti

Grande attesa in casa Racing Point per la gara di Montréal. Obiettivo tornare a fare punti dopo due gare deludenti. Il più atteso sarà il pilota di casa Lance Stroll: “sono nato a Montréal ed è sempre speciale correre  nella propria città. Ricordo quando mio padre mi portava con lui a vedere la gara e le imprese del mio idolo Michael Schumacher”. Chiamato al riscatto anche Sergio Perez, dodicesimo a Monte Carlo e fiducioso per il weekend canadese.

 Gli orari del GP di Montréal

Venerdì 7 giugno

Libere 1 – ore 16:00
Libere 2 – ore 20:00

Sabato 8 giugno

Libere 3 – ore 17:00
Qualifiche – ore 20:00

Domenica 9 giugno

Gara – ore 20:10

Il circuito di Montréal

Il Gran Premio del Canada si svolge sul circuito semipermanente di Montréal, lungo 4361 metri ed estremamente tecnico. La classica pista “stop and go” che richiede un carico aerodinamico di medio livello e un lavoro supplementare all’impianto frenante. Quattro i tratti ad alta velocità: Droit du Casino, rettilineo dei box, tratto tra Curva 7-8 e tra Curva 9-10. Ad essi si alternano le curve lente 2 e 10. Sono tre i punti ideali per superare: quelli tra la curva 1 e la 2, tra la 6 e la 7 e alla 10.

Tra le piste in calendario è una di quelle in cui è più facile sorpassare. L’asfalto con bassa aderenza, le sue continue evoluzioni anche nell’arco della gara, e le caratteristiche tecniche del tracciato permettono di superare, soprattutto nei due tratti in cui è possibile utilizzare l’ala mobile, lungo il Droit du Casino e sul rettilineo dei box. Per le monoposto saranno fondamentali la stabilità in frenata, l’aderenza meccanica e la trazione in uscita dalle curve.

 La storia del Gp del Canada di F1

Il primo evento denominato Gran Premio del Canada è datato 1961. A quel tempo si correva sul Circuito di Motorsport nel campionato Canadian Sports Car Championship. La grande partecipazione di piloti con esperienza di F1 e l’ottimo successo di pubblico delle prime edizioni, convinse i vertici della Federazione Internazionale a inserirla nel calendario del Mondiale a partire dal 1967.

Dopo undici anni di alternanza tra la pista di Motorsport e il circuito di Sainte-Jovite, la gara si spostò nel 1978 sul circuito circuito di Montréal, sull’isola di Notre-Dame. Costruita nel 1967 in occasione dell’Expo Mondiale, la pista vide il trionfo nella prima edizione ufficiale di Gilles Villeneuve su Ferrari. Proprio al pilota canadese venne dedicato il tracciato nel 1982, anno della sua scomparsa durante le prove del Gp del Belgio.

Molti gli episodi significativi legati al Gran Premio del Canada. Nel 1995 il ferrarista Jean Alesi vi conquistò la prima e unica vittoria in carriera, festeggiando nella maniera migliore il suo 31esimo compleanno. Non è stato l’unico a inaugurare il proprio albo d’oro personale a Montréal: prima di lui c’erano riusciti lo stesso Gilles Villeneuve e Thierry Boutsen. Nelle stagioni successive è stata la volta di Lewis Hamilton (2007), Robert Kubica (2008) e Daniel Ricciardo (2014).

Nel 2007 ci fu anche il bruttissimo incidente di Robert Kubica che con la sua BMW Sauber si schiantò contro un muretto carambolando per molti metri. Quella canadese è una gara particolare per il pilota polacco. Qui ha ottenuto anche la prima vittoria in carriera prima del ritorno in F1 datato 2019.

Piccola curiosità. Nel 2001 per la prima volta nella storia del Campionato Mondiale di Formula 1 due fratelli si piazzarono ai primi due posti al termine della gara: a occupare i gradini più prestigiosi del podio Ralf e Michael Schumacher, rispettivamente primo e secondo.

Record e statistiche del Gran Premio del Canada

Il record assoluto del circuito di Montréal è detenuto da Sebastian Vettel che nell’edizione 2018 conquistò la pole position con la Ferrari fermando il cronometro sull’1:10.764. Il primato per il giro veloce in gara è molto più datato e appartiene a Rubens Barrichello: nel 2004 l’allora pilota Ferrari chiuse una tornata con il tempo di 1:13.622. A guidare l’albo d’oro per successi individuali c’è Michael Schumacher a quota sette trionfi (uno con la Benetton e sei con la Ferrari). Dietro di lui Lewis Hamilton a quota sei e Nelson Piquet a tre.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK