Europei Under 21 2019: quote e pronostici per la finale Spagna-Germania

Europei Under 21 2019: quote e pronostici per la finale Spagna-Germania

Euro U21

 
Finale Europei Under 21: la Spagna cerca la rivincita con la Germania

 

Sarà Germania – Spagna la finale del campionato europeo Under 21 in programma domenica 30 giugno a Udine. Le Furie rosse proveranno a prendersi la rivincita sui tedeschi che nell’ultima edizione della rassegna continentale, datata 2017, si imposero per 1 a 0 nella gara decisiva. In caso di trionfo, la Spagna, che parte favorita nei pronostici di Sportpesa a quota 1.95, raggiungerebbe l’Italia al primo posto dell’albo d’oro con 5 successi. La Germania, la cui vittoria è quotata 3.60, giocherà invece per il terzo titolo dopo quelli conquistati nel 2009 e due anni fa. Non mancheranno i reduci di quella esperienza trionfale: Levin Öztunalı, Waldemar Anton, Mahmoud Dahoud e Nadiem Amiri, autore della doppietta che ha condannato la Romania in semifinale.

 

Il percorso della Spagna

 

Sconfitta 3-1 all’esordio dall’Italia, la Spagna ha trovato proprio dalla brutta gara con gli azzurri gli stimoli per ripartire e trovare nuove motivazioni. Dopo l’esordio negativo è stato infatti un continuo crescendo caratterizzato dal ritrovamento della qualità del gioco e dal dominio nel possesso palla. Nella seconda partita del girone le Furie Rosse hanno vinto a fatica col Belgio grazie alla rete nel finale di Fornals. Da lì hanno cambiato marcia, sono tornate su livelli altissimi e hanno passeggiato contro la Polonia (5 a 0) e in semifinale contro la Francia, superata con un netto, quanto inaspettato, 4 a 1. Numeri importanti e vittorie larghe che fanno ipotizzare una finale ricca di reti: 1.58 la quota Goal, a fronte di un No Goal fissato a 2.20.

Magnifici direttori di un’orchestra quasi perfetta Fabian Ruiz del Napoli e Dani Ceballos del Real Madrid. Il primo è sempre più leader della mediana iberica e ha mostrato una crescita incredibile dopo un anno passato con Ancelotti. Il secondo, nonostante la semifinale sottotono, è la stella offensiva della squadra e con le sue invenzioni (e le sue reti), ha trascinato i suoi fino alla finale.

Il percorso della Germania

Dall’altra parte ci sarà la Germania che dopo aver vinto il suo girone con sette punti si è confermata perfetta squadra da rimonta, tanto che la quota per l’1-2, ovvero primo tempo chiuso avanti dalla Spagna e rimonta nella seconda frazione è ferma a 1.25. Per informazioni al riguardo chiedere alla malcapitata Romania che dopo essere passata in vantaggio per due volte in semifinale grazie alla doppietta di Puscas si è dovuta arrendere alla reazione tedesca guidata da Waldschmidt e Amiri, autori delle due reti che nei cinque minuti finali hanno fissato il punteggio sul 4 a 2.  Proprio il primo sta collezionando record su record: è andato a segno in tutte e quattro le gare disputate e con la bellezza di sette reti è il capocannoniere solitario. In finale cercherà un altro primato: quello di cinque partite consecutive a segno. Proveranno ad aiutarlo i compagni d’attacco Amiri e Oztunali.

 

Dalla sua la Germania del Ct Kuntz ha la capacità di adattarsi a ogni tipo di avversario e cambiare anche a gara in corso. Più volte in questo europeo abbiamo visto il 4-3-3 di partenza virare verso un più spregiudicato 4-1-3-2 con Eggestein come punto di riferimento basso e cinque giocatori dalle spiccate caratteristiche offensive davanti.

 

Le probabili formazioni

 

Il commissario tecnico della Spagna De la Fuente avrà come sempre abbondanza di alternative e dovrà valutare attentamente gli uomini da schierare nel reparto offensivo. Nelle quattro gare disputate ha scelto di puntare sul centravanti di movimento, Oyarzabal, con Borja Mayoral come carta da giocare a gara iniziata.  Probabile che contro la Germania si vada verso lo stesso atteggiamento. Negli altri ruoli sono tre i ballottaggi. Uno in mezzo alla difesa tra Nunez e Mere. L’altro per la fascia sinistra tra Firpo e Martin e l’ultimo per decidere chi, tra Roca e Merino, affiancherà l’insostituibile Ruiz in mediana.

Lo schema sarà il 4-2-3-1: Sivera; Aguirregaribia, Merè, Vallejo, Firpo; Merino, Fabian Ruiz; Olmo, Ceballos, Fornals; Oyarzabal.

Il ct tedesco Kuntz ritroverà Henrichs, assente con la Romania per squalifica, sulla fascia sinistra difensiva. Per il resto si va verso la conferma del 4-3-3 e della squadra che ha dominato la semifinale con un solo ballottaggio in attacco: quello tra il mattatore dei rumeni Amiri e tra il titolare delle prime gare Richter.

Nubel; Klostermann, Baumgartl, Tah, Henrichs; Neuhaus, M. Eggstein, Dahoud; Oztunali, Waldschmidt, Amiri.

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro