Europa League: Milan sconfitto ed eliminato. Ko indolore per la Lazio

Europa League: Milan sconfitto ed eliminato. Ko indolore per la Lazio

Si chiude nel peggiore dei modi la prima fase di Europa League per le italiane. Al Milan sarebbe bastata anche una sconfitta con un gol di scarto per qualificarsi ai sedicesimi ma è arrivato un clamoroso Ko per 3 a 1 nella bolgia del Pireo. Risultato che elimina la squadra di Gattuso dalla competizione. Sconfitta anche per la Lazio già qualificata sul campo dell’Eintracht Francoforte con i tedeschi che vincono il girone a punteggio pieno. E ora occhio ai sorteggi per i biancocelesti, per l’Inter e per il Napoli.

Il Milan perde 3 a 1 e saluta l’Europa

Eliminati per differenza reti dopo una gara rocambolesca e non senza episodi dubbi. Si chiude così la campagna europea del Milan di un Gattuso che nelle prossime settimane dovrà lavorare tantissimo per migliorare la maturità mentale della squadra. Al Pireo è successo di tutto. Dopo un primo tempo ricco di occasioni da gol, ma senza reti, la partita “esplode” nella ripresa. Al sessantunesimo l’Olympiacos approfitta di una disattenzione della difesa rossonera e passa in vantaggio con Cisse, il più lesto di tutti a correggere in gol un batti e ribatti creatosi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La reazione del Milan però non si fa attendere e Higuain e Cutrone sfiorano più volte il punto del pareggio.

La doccia fredda arriva dieci minuti dopo. Guilherme tenta il destro dalla distanza e trova la decisiva deviazione di Zapata che spedisce alle spalle dell’incolpevole Reina. Ma la gara non è ancora finita. Lo stesso Zapata accorcia di testa su corner e ri-qualifica momentaneamente il Milan. All’ottantesimo la beffa: l’arbitro assegna un rigore dubbio ai greci per trattenuta di Abate su Torosidis. Alla battuta va Fortounis che spiazza Reina e fissa il risultato sul 3 a 1. Greci ai sedicesimi e rossoneri eliminati.

Lazio rimontata a Francoforte

Sconfitta indolore per la Lazio nell’ultima partita del girone H di Europa League. All’Olimpico i biancocelesti perdono per 1 a 2 contro i tedeschi dell’Eintracht Francoforte, primi a punteggio pieno con 18 punti. A sbloccare la gara i padroni di casa con Correa al minuto cinquantasei. Appena nove minuti dopo ci pensa Gacinovic con il gol più bello della serata di EL a riportare il risultato in parità. Al 71′ Haller completa la rimonta e realizza il gol del definitivo 1 a 2. Posizioni cristallizzate con i biancocelesti di Inzaghi (alla sesta partita consecutiva senza vittorie) secondi e a rischio big match nei sedicesimi di finale.

Le possibili avversarie di Napoli, Inter e Lazio

Appena terminata la fase a gironi dell’Europa League, è già tempo di puntare gli occhi a Nyon che lunedì 17 dicembre alle 13 ospiterà i sorteggi dei sedicesimi di finale. Nell’urna i nomi delle 32 qualificate: 24 arrivano dai gruppi, le rimanenti 8 scendono dalla Champions League.

Retrocedono dalla competizione maggiore Bruges, Inter, Napoli, Galatasaray, Benfica, Shakhtar Donetsk, Viktoria Plzen e Valencia. Di queste, le quattro migliori terze saranno inserite in prima fascia (Inter, Napoli, Benfica, Valencia) mentre le peggiori scenderanno in seconda (Bruges, Galatasaray, Shakhtar Donetsk, Viktoria Plzen).

In prima fascia ci saranno anche le vincitrici dei gruppi di Europa League: Arsenal e Chelsea, Eintracht Francoforte, Salisburgo, Zenit, Dinamo Zagabria, Dinamo Kiev, Villarreal, Genk, Siviglia, Betis e Bayer Leverkusen.

Tra le seconde classificate, una sola squadra italiana dopo l’eliminazione a sorpresa del Milan: la Lazio. Insieme ai biancocelesti ci sono Sporting, Fenerbache, Zurigo, Olympiacos, Bate Borisov, Rapid Vienna, Malmö, Krasnodar, Rennes, Slavia Praga e Celtic.

Le regole del sorteggio prevedono che team dello stesso Paese o provenienti dallo stesso raggruppamento non possono incontrarsi ai sedicesimi. Pericolo derby italiano scampato per la Lazio che potrebbe però avere un sorteggio complicato: obiettivo evitare le inglesi Arsenal e Chelsea, le spagnole Valencia e Siviglia e il sempre temibile Benfica.

Vita più facile per Inter e Napoli, inserite in prima fascia. Esclusa la Lazio, Spalletti e Ancelotti dovranno vedersela con una tra Sporting, Fenerbache, Zurigo, Olympiacos, Bate Borisov, Rapid Vienna, Malmö, Krasnodar, Rennes, Slavia Praga, Celtic, Bruges, Galatasaray, Shakhtar Donetsk, Viktoria Plzen. Tutte avversarie ampiamente alla portata.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK