Decima giornata di Serie A: la Juventus continua la fuga solitaria

Decima giornata di Serie A: la Juventus continua la fuga solitaria

Si è conclusa da poco la decima giornata del campionato di calcio di Serie A Tim e la Juventus continua la sua fuga solitaria in testa alla classifica.

La Juve e il gol da cineteca di Cristiano Ronaldo

La squadra bianconera ha superato in trasferta un Empoli gagliardo che per tutto il primo tempo ha fatto sudare le proverbiali sette camicie ai campioni d’Italia. I toscani sono infatti riusciti a passare in vantaggio con una bella rete di Caputo e sono andati al riposo in vantaggio per uno a zero.
Nel secondo tempo però è salito in cattedra inevitabilmente Cristiano Ronaldo, che con una doppietta ha regalato tre punti ai bianconeri. La prima rete è arrivata su calcio di rigore, il primo per Ronaldo in bianconero, mentre la seconda è stato l’ennesimo capolavoro del campione portoghese: un bolide da fuori area che è andato a insaccarsi alle spalle di un incolpevole Provedel. C’era da aspettarsi che CR7 potesse risolvere la partita da solo, giustificando anche il fatto che da solo vale quanto tutta la rosa dell’Empoli. Sicuramente la Juventus ha speso bene i suoi soldi aggiudicandosi un campione che sa davvero spostare gli equilibri a favore del suo team. Vedremo se oltre al campionato su cui pare esserci già una seria ipoteca questo sarà l’anno buono per alzare anche l’ambita coppa con le orecchie.

Stop del Napoli, l’Inter di candida come anti-Juve

Con questa vittoria la Juventus ha approfittato dello stop del Napoli, che invece ha pareggiato in casa contro la Roma, rinvigorita dall’ottima prestazione ottenuta in Champions League. I Giallorossi addirittura per poco non sono riusciti ad espugnare il San Paolo. Mertens è riuscito a pareggiare all’ultimo minuto altrimenti i giallorossi sarebbero tornati a casa a punteggio pieno. In ogni caso la Juventus è scappata di nuovo allungando di due punti e riportandosi a quota +6 sulla seconda. Per Ancelotti la strada si fa sempre più in salita e in questo momento ogni piccola sbavatura costa punti di distacco in classifica, che se dovessero diventare troppi potrebbero poi pregiudicare la seconda parte del campionato. Difficile infatti ipotizzare un calo dei bianconeri, che tra titolari e riserve hanno quasi due squadre che potrebbero vincere il campionato da sole.
Ma non solo i bianconeri hanno approfittato dello stop del Napoli; anche l’Inter di Spalletti ha rifilato un perentorio tre a zero alla Lazio allo stadio Olimpico e si è portata in seconda posizione a pari punti con i partenopei. A questo punto vedremo chi avrà la maggior continuità per essere l’anti-juve. Il tecnico toscano sicuramente vorrà scrollarsi di dosso la nomea di eterno secondo e la proprietà cinese ha grandi ambizioni. Forse questo potrebbe essere l’anno della rinascita della squadra neroazzurra?

La vittoria del Milan e la situazione in classifica

Tra gli altri risultati da segnalare sicuramente la bella vittoria del Milan, che ha faticato non poco contro la Sampdoria ed è riuscito a spuntarla con il punteggio di tre a due e il tre a zero che il Frosinone ha rifilato alla Spal, oltretutto giocando in trasferta. Stesso punteggio anche per l’Atalanta, che ha regolato senza troppi problemi un Parma ancora poco performante. Bella vittoria anche per il Cagliari che regola con il punteggio di due a uno il fanalino di coda Chievo. Disastroso il percorso di Ventura sulla panchina del Chievo fino a questo momento.
Pareggi invece nelle sfide tra Torino e Fiorentina, Sassuolo e Bologna e Genoa e Udinese.
Dopo dieci giornate la classifica come dicevamo vede al comando la Juventus con 28 punti, seguono appaiate al secondo posto Inter e Napoli con 22 punti e occupa l’ultimo posto utile per la qualificazione alla Champions League la Lazio con 18 punti. La classifica è ancora piuttosto corta, tra 15 a 12 punti infatti ci sono ben 11 squadre. Chiude la classifica il Chievo che non è ancora riuscito ad annullare gli effetti della penalizzazione subita ad inizio campionato ed è fermo ancora a -1. I veronesi sono riusciti a realizzare solo due punti in dieci giornate, una media veramente insoddisfacente che li vedrebbe comunque ultimi anche senza la penalizzazione. Al momento inoltre sembra che Giampiero Ventura non sia riuscito a infondere entusiasmo all’ambiente e che non trovi la quadra per cercare di far rendere al meglio i giocatori a sua disposizione.
Nella prossima giornata ci saranno impegni casalinghi sulla carta abbordabili per Juventus, Napoli ed Inter, impegnate rispettivamente contro Cagliari, Empoli e Genoa. Vedremo se la fuga della Juventus continuerà indisturbata.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK