Eurolega 2019: il CSKA è Campione d’Europa per l’ottava volta

Eurolega 2019: il CSKA è Campione d’Europa per l’ottava volta

Eurolega 2019: il CSKA è Campione d’Europa per l’ottava volta

 

Il CSKA Mosca batte 91-83 l’Anadolu Efes Istanbul e si laurea per l’ottava volta nella sua storia Campione d’Europa, succedendo nell’albo d’oro dell’Eurolega al Real Madrid. A festeggiare anche il nostro Daniel Hackett, fondamentale con la sua cattiveria agonistica nelle Final Four e autore di 7 punti e 5 assist in finale. Contro la sorpresa Efes, capace di battere la favorita Fenerbache in semifinale, decisive per i russi la difesa sul perimetro e la vena offensiva di Cory Higgins e Will Clyburn, nominato MVP della manifestazione.

Semifinale 1: L’Efes schianta il Fenerbahce di Obradovic e si prende la finale

Con una prestazione praticamente perfetta l’Anadolu Efes si è preso a sorpresa il derby contro il Fenerbahce e la prima finale di Eurolega della sua storia. Decisive le prove di Shane Larkin e Vasilije Micic, condottieri della squadra di Ataman che chiuderà con un fantascientifico 14/32 da tre punti.

L’avvio della gara, però, è tutto di marca gialloblu. Pur priva di Datome e Lauvergne, la squadra di Obradovic parte meglio e grazie alla difesa e ai canestri del trio Green-Sloukas-Veselj chiude il primo quarto avanti 20 a 19. La storia della partita cambierà presto. Dalla seconda frazione si scatenano le guardie dell’Efes: Shane Larkin e Vasilije Micic iniziano il loro show personale alternandosi in maniera perfetta sul palcoscenico.

Ad aprire le danze il playmaker americano che dopo aver preso fiducia con due triple non si fermerà più: a fine gara il suo score personale parlerà di 30 punti, 4/5 da due 5/9 da tre, 7 rimbalzi, 7 assist e 43 di valutazione. Gli darà manforte Micic, giocatore rivelazione di questa Eurolega, con i suoi 25 punti frutto di un incredibile 10/15 dal campo.

Il Fenerbache è stordito da questa ondata offensiva e non riesce più a riprendersi neanche con la difesa. Troppe le assenze e i giocatori in precarie condizioni di forma. Sul piano dell’intensità non c’è partita. Finisce 92 a 73 per l’Efes con Obradovic costretto a rimandare l’appuntamento con il decimo titolo europeo personale.

Semifinale 2: il Real Madrid crolla sul più bello. Passa il CSKA

Il CSKA Mosca è la seconda finalista dell’Eurolega 2019. Grazie a un ultimo quarto eccezionale la squadra di Dimitrios Itoudis ha battuto in rimonta per 95 a 90 il Real Madrid e ha raggiunto l’ultimo atto della competizione, traguardo che mancava dalla vittoria di Berlino 2016.

Due i protagonisti del successo rosso azzurro: Nando De Colo e l’ex di giornata Sergio Rodriguez, entrambi con 23 punti. Il secondo ha tenuto a galla i suoi nel momento più difficile, quando dopo tre quarti il Real sembrava avviato verso la finale. Il primo è stato il principale artefice della rimonta nell’ultimo parziale con i suoi 10 punti. A dare man forte alle due stelle Will Clyburn (18 punti) e Cory Higgins (11), glaciale ai tiri liberi negli ultimi secondi. Ai Blancos non sono bastati 18 punti in soli 15 minuti di Fabien Causeur, e un Fernando Campazzo a mezzo servizio, sceso a 10 punti dopo i 23 di media nei playoff.

 La Finale: Clyburn e Higgins riportano l’Eurolega a Mosca

Finale inedita, quindi, quella tra Efes e CSKA. In avvio è la squadra russa, forte della sua esperienza, a partire meglio. Trascinati dagli 11 punti di Clyburn e da un fantastico 6/8 da tre, i russi chiudono la prima frazione sul 29 a 20. Nel secondo quarto il copione non cambia: la tripla di Rodriguez e il canestro di Hines portano il vantaggio a +14 prima della reazione turca che si concretizza nei canestri di Larkin e Micic. Un break che riporta il punteggio sul 44 a 42 all’intervallo lungo.

A inizio ripresa arriva anche il vantaggio per la squadra di Ataman che si porta sul 45 a 44 grazie alla bomba dell’ex Milano Simon. Sarà un fuoco di paglia. Itoudis decide di mandare sul parquet Hackett per stringere le maglie difensive. La scelta paga e sotto la regia del play azzurro (7 punti e 5 assist alla fine) il CSKA torna a +14. La gara, però, non è ancora chiusa. Larkin si mette in proprio e con un break di 8 a 0 i turchi riescono a chiudere il terzo parziale sotto di soli sei punti.

Si arriva all’ultimo quarto dove emerge tutta l’esperienza della squadra russa. L’Efes ci prova fino alla fine ma Clyburn e compagni rispondono colpo su colpo fino al 91 a 83 finale. L’Eurolega torna a Mosca dopo tre anni.

 

 

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro