Coppa Davis 2018: Francia e Croazia vincono le semifinali contro Spagna e Stati Uniti

Coppa Davis 2018: Francia e Croazia vincono le semifinali contro Spagna e Stati Uniti

 

Sarà Francia-Croazia la finale di Coppa Davis 2018, una sfida che richiama alla mente la partita conclusiva degli ultimi Mondiali di Calcio. Nelle semifinali appena conclusesi le due squadre hanno avuto la meglio rispettivamente su Spagna e Stati Uniti, in giorni pieni di emozioni come solo la Coppa Davis può dare.
E non sono mancati i protagonisti individuali: da Julien Benetteau, ritiratosi dal tennis e chiamato all’ultimo minuto da Yannick Noah per rimpiazzare l’infortunato Herbert, al giovane Borna Coric, l’eroe di domenica capace di portare la sua nazione in finale per la terza volta nella storia.

Francia e Croazia si portano sul 2-0

Pronti, via e Francia e Croazia si portano subito sul 2-0. I croati rispettano senza problemi i favori del pronostico, soprattutto con Marin Cilic che ha la meglio in tre set sul ventenne Frances Tiafoe, al suo esordio in Coppa Davis. La tensione del giovane americano si nota soprattutto nel primo set, vinto da Cilic per 6-1. Nel secondo parziale Tiafoe sale di livello, ma all’ottavo gioco il croato strappa il servizio all’avversario e vincendo il game successivo conquista anche il secondo set e si porta sul 2-0. Il terzo set si conclude al tie break, dove l’americano può recriminare su alcune opportunità non sfruttate. Il match si concluderà con il risultato di 6-1 6-3 7-6(5).
Meno scontato era l’esito del match tra Borna Coric e Steve Johnson, che ha inaugurato la semifinale. Il giovane croato aveva avuto la peggio nell’unico precedente tra i due in Coppa Davis, in cui l’americano vinse in quattro set. Questa volta Coric non si è lasciato intimorire dalla maggiore esperienza dell’avversario e ha portato a casa il match in tre comodi set: 6-4 7-6(4) 6-3.

Più incerto era l’esito dei match tra Francia e Spagna, almeno sulla carta. Benoit Paire ha chiuso in tre set la pratica con un Carreno Busta non al meglio (problema fisico agli adduttori). Il primo set è stato in bilico fino all’ultimo, visto che il francese aveva subito un break e vedeva salire sul 4-2 lo spagnolo che ha avuto anche palle break, annullate dal francese, per salire sul 5-2. Il talento transalpino recupera poi il break e riesce a conquistare il primo parziale per 7-5. I due set successivi sono una passeggiata e il match si conclude con il punteggio di 7-5 6-1 6-0.

Molto più lottato l’incontro tra Pouille e Bautista Agut. Il francese è riuscito a conquistare il match solo dopo cinque set (3-6 7-6(5) 6-4 2-6 6-4) e un brivido finale, in cui l’ultimo punto si è deciso con il challenge del francese su un dritto di Bautista Agut che era finito fuori campo, ma che era stato inizialmente indicato come buono dalla giudice di sedia. In tutto lo spagnolo ha vinto 166 punti contro 163, ma nel tennis non sempre vince chi fa più punti, ma chi sa sfruttare al meglio quelli decisivi.

Le sorprese del terzo match

Francia e Croazia guidano le rispettive semifinali per 2-0 ed è difficile a questo punto aspettarsi sorprese. Ma il tennis e la Coppa Davis sanno sempre come stupire il proprio pubblico e nella partita di doppio tra Francia e Spagna nessuno si sarebbe aspettato la prova magistrale di Julien Benetteau, che pochi giorni prima agli US Open (vinti da Djokovic) aveva annunciato il suo ritiro.
Il major americano doveva essere il suo ultimo torneo, ma viene richiamato a sorpresa in Davis, dove sarà l’eroe del doppio. È stato l’unico durante il match a non perdere mai il servizio ed è stato autore di una grande prestazione. E pensare che il francese pensava di appendere la racchetta al chiodo già lo scorso anno, salvo poi ritrovarsi in semifinale al Masters 1000 di Parigi. Ora a 37 anni, dopo aver annunciato il ritiro, conduce la Francia in finale di Coppa Davis: la coppia Benetteau/Mahut ha infatti vinto per tre set a zero su Lopez/Granollers.

Anche l’altra semifinale non è avara di emozioni. Nel doppio gli americani hanno la meglio sui croati in un match tiratissimo, finito sul 7-5 7-6(6) 1-6 6-7(5) 7-6(5). E poi accade quello che non ti aspetti: il numero 6 del mondo Marin Cilic cede al numero 61 Sam Querrey, dopo aver dominato il primo set e aver avuto la possibilità di chiudere a suo favore il secondo parziale. Da qui in poi il campione di Medjugorje non riesce più ad entrare in partita e Querrey chiude per tre set a uno.

Borna Coric porta la Croazia in finale Coppa Davis

L’impresa di Querrey porta il punteggio sul 2-2 e sono i giovani Tiafoe e Coric ad avere l’onere di condurre la propria nazione in finale. Borna ha il tennis per avere la meglio, ma l’americano conquista il primo e il terzo set al tie break. Coric vince il secondo e quarto parziale per 6-1 e sarà l’ultimo il set decisivo. Il giovane tennista di Zagabria non trema nel quinto set e lo vince con autorevolezza per 6-3. La gioia esplode negli occhi di Borna e tra i tifosi croati.
Si preannuncia una finale combattuta, in cui la Francia parte favorita e vorrà vendicare la sconfitta subita nel 2016 in semifinale, quando i croati si imposero per 3-2. I transalpini puntano alla seconda Coppa Davis consecutiva, i croati al secondo titolo in assoluto.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK