Coppa America 2019: il Brasile batte il Perù e torna campione dopo 12 anni

Coppa America 2019: il Brasile batte il Perù e torna campione dopo 12 anni

Copa America 2019_ Finals

Title tag: Coppa America 2019: Brasile batte Perù e torna campione dopo 12 anni
Meta description: Il Brasile vince la Coppa America 2019 battendo in finale il Perù per 3-1. Per la nazionale verdeoro è la nona Copa America in bacheca, la quinta volta vinta in casa

Coppa America 2019: il Brasile batte il Perù e torna campione dopo 12 anni

Il Brasile rispetta i pronostici della vigilia e trionfa nella Coppa America 2019. La nazionale verdeoro guidata da Tite ha faticato per lunghi tratti ma è riuscita a battere 3-1 un ottimo Perù nella finale del Maracanà grazie alle reti di Everton, Gabriel Jesus e Richarlison. Protagonista, nel bene e nel male, l’attaccante del Manchester City, Gabriel Jesus. Dopo un gol e un assist si è fatto espellere quando mancavano 20 minuti al fischio finale, esponendo i propri compagni alla reazione dei peruviani. Per la Seleçao si tratta del nono trionfo in Coppa America, riportata in bacheca dopo 12 anni, e del quinto successo nella storia davanti al proprio pubblico.

Primo tempo: il Brasile vola sulle ali di Gabriel Jesus

Dopo un avvio di grande personalità del Perù, il Brasile inizia a imporre la propria superiorità tecnica. Sugli scudi Gabriel Jesus che regala al compagno Everton un cioccolatino solo da scartare per sbloccare il risultato: stop di petto sulla destra, due avversari superati in dribbling e traversone sul versante opposto dove Everton arriva prima di tutti e fulmina il portiere Gallese con un destro al volo. Da lì è monologo verdeoro. Il primo pericolo lo crea Firmino che dalla sinistra mette un bel pallone in mezzo su cui Coutinho si avventa spedendo fuori di poco. Passa qualche minuto ed è lo stesso attaccante del Liverpool a rendersi pericoloso sfiorando il raddoppio di testa su assist dello juventino Alex Sandro.

Sul finire della prima frazione l’episodio che rimette in gara il Perù. Thiago Silva interviene in scivolata in area di rigore ma tocca con il braccio e l’arbitro assegna il giusto penalty. Sul dischetto va il veterano Guerrero che spiazza Alisson con freddezza e lo costringe a subire il primo gol del torneo.

Il Brasile accusa momentaneamente il colpo ma ci pensa Arthur a rimettere le cose sui giusti binari per i padroni di casa. Sua l’invenzione che si tramuta in un assist al bacio per Gabriel Jesus che con un destro dai 12 metri fulmina per la seconda volta Gallese. Si va al riposo sul 2 a 1 per la squadra di Tite.

Secondo tempo: il Perù ci prova ma la chiude Richarlison

Nella ripresa il Brasile parte deciso a chiudere il conto. Il primo a sfiorare il 3 a 1 è Coutinho, il cui tiro da fuori va vicinissimo all’incrocio dei pali. Qualche minuto dopo è ancora Jesus a ispirare Firmino. La conclusione esce di poco. A metà secondo tempo si sveglia anche il Perù. La Blanquirroja alza il pressing e inizia a farsi vedere più spesso dalle parti di Alisson. Non arrivano occasioni da gol ma la pressione fa innervosire i brasiliani che perdono Gabriel Jesus a cui l’arbitro sventola il secondo giallo.

La superiorità numerica regala nuovo slancio al Perù che avanza ulteriormente il baricentro. Mentre Tite corre ai ripari sostituendo Coutinho con Militao, Gareca mette in campo tutti gli attaccanti a disposizione con gli ingressi di Ruidiaz e Polo. Questo Brasile, però, è troppo solido per cedere (un solo gol subito in tutta la Coppa America) e poco prima del fischio finale piazza il colpo del k.o. Questa volta il protagonista è Everton, che arriva in area e costringe Zambrano al fallo da rigore. Il nuovo entrato Richarlison non sbaglia e dà il via alla festa del Maracanà.

Il Brasile vince per la quinta volta davanti al proprio pubblico

Per la quinta volta in cui la Coppa America si è disputata in Brasile sono stati i padroni di casa ad alzare il trofeo. Era successo nel 1919, nel ’22, nel ’49 e nel 1989. Per i verdeoro si tratta della nona vittoria nel torneo continentale, risultato che rafforza il secondo posto nell’albo d’oro alle spalle della primatista Uruguay, prima con 15 trionfi.
Il successo nella Coppa America 2019 rende ancor più preziosa la bacheca di Dani Alves. È lui l’uomo dei record con 43 trofei conquistati. Mai nessun giocatore aveva mai vinto tanto tra club e nazionale.

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro