Champions League quinta giornata: Roma e Juve agli ottavi, Inter e Napoli rimandate all’ultima sfida

Champions League quinta giornata: Roma e Juve agli ottavi, Inter e Napoli rimandate all’ultima sfida

Settimana a due facce per le italiane in Champions League quella del quinto turno. La Juventus batte tra le mura amiche il Valencia e si guadagna con grande autorità la fase a eliminazione diretta. Stessa qualificazione conquistata dalla Roma che nonostante la sconfitta casalinga col Real passa il turno come seconda del girone. Devono rimandare invece la festa Inter e Napoli. Ai nerazzurri bastava un punto per essere agli ottavi ma il gol di Eriksen a dieci minuti dalla fine li condanna all’obbligo dei tre punti nell’ultima con il PSV. Stanno meglio i partenopei: reduci dalla vittoria per 3 a 1 con la Stella Rossa e primi nel gruppo, Insigne e compagni avranno due risultati a disposizione nella sfida diretta con il Liverpool.

La Juve vince a Valencia e passa agli ottavi

La Juve raggiunge il primo obiettivo della campagna europea 2018/2019, la qualificazione agli ottavi di Champions. Contro un Valencia inferiore tecnicamente e fisicamente, è bastata una magia di Ronaldo trasformata in gol da Mandzukic per arrivare ai tre punti. I due rappresentano il vero punto di forza dei bianconeri in questo momento della stagione e – in attesa del miglior Dybala – assicurano gol e risultati. Manca solo la ciliegina sulla torta: la questione primo posto nel girone è infatti rimandata all’ultima sfida esterna contro il già eliminato Young Boys.

Roma sconfitta ma qualificata

La migliore notizia per la Roma non è arrivata dall’Olimpico ma da un altro campo: la vittoria del Viktoria Plzen a Mosca sul Cska (1-2) ha infatti regalato ai giallorossi la qualificazione agli ottavi già prima del fischio d’inizio contro il Real.
Nel big match di giornata i ragazzi di Di Francesco sono partiti bene e a fine primo tempo hanno sprecato una ghiottissima occasione per passare in vantaggio con Under, ben servito da Zaniolo ma poco freddo solo davanti al portiere. Dagli spogliatoi è uscita però una Roma distratta e il Real l’ha punita due volte. Al secondo di gioco con Bale, abile a sfruttare un retropassaggio sbagliato da Fazio, e pochi minuti dopo con Vazquez.

Inter sconfitta a Wembley: la qualificazione passa dal PSV

All’Inter bastava un solo punto contro il Tottenham per guadagnarsi la qualificazione nel girone più equilibrato e difficile di questa Champions. Ma dopo 80 minuti senza rischiare niente i nerazzurri di Spalletti si sono distratti e hanno permesso a Eriksen di realizzare il gol che terrà il discorso aperto fino al fischio finale dell’ultimo turno. Al momento le squadre dei bomber Kane e Icardi sono appaiate in classifica a quota sette punti con gli Spurs in vantaggio negli scontri diretti.

Nell’ultima giornata, la squadra di Pochettino giocherà al Camp Nou contro il Barça già qualificato mentre l’Inter sfiderà a domicilio il Psv di Van Bommel, ormai matematicamente quarto. Per la qualificazione, all’Inter servirà una vittoria e sperare che il Tottenham non faccia l’impresa in Spagna.

Al Napoli non basta il 3 a 1 con la Stella Rossa

Gli azzurri di Ancelotti hanno fatto il loro dovere battendo per 3 a 1 la Stella Rossa. In una gara mai realmente in discussione sono stati il gol di Hamsik e la doppietta di Mertens a fissare il risultato, prima dell’inutile marcatura nel finale di Ben Nabouhane.

La brutta notizia è arrivata però da Parigi dove la squadra di casa ha battuto per 2 a 1 il Liverpool con le reti di Bernat e Neymar. Un risultato che costringe il Napoli, primo in classifica a 9 punti davanti proprio a PSG a quota 8, e Reds a 6, a giocarsi il pass per gli ottavi ad Anfield.

In Inghilterra i partenopei avranno a disposizione due risultati su tre ma potrebbero passare anche con una sconfitta con un solo gol di scarto se riusciranno a segnare almeno una rete al Liverpool con la contemporanea vittoria del PSG. Se i francesi dovessero pareggiare ci ritroveremmo con tre squadre a quota nove. In questa particolare situazione il Napoli sarebbe qualificato anche perdendo con un gol di scarto ma sarebbe costretto a segnarne tre al team di Klopp. In caso di sconfitta del PSG a Belgrado Hamsik e compagni sarebbero qualificati indipendentemente dal risultato.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK