Giro di Svizzera 2019: vince Egan Bernal, pronto per il Tour de France

Giro di Svizzera 2019: vince Egan Bernal, pronto per il Tour de France

Egan Bernal in france

Bernal è già pronto per il Tour de France: è suo il Giro di Svizzera 2019

Egan Bernal è diventato il favorito numero uno per la vittoria del Tour de France che partirà il prossimo sabato 6 luglio. Dopo aver saltato per infortunio il Giro d’Italia, il colombiano del Team Ineos si è preso il Giro di Svizzera, classico trampolino di lancio verso la Gran Boucle, staccando tutti sui due arrivi in salita e chiudendo la corsa davanti a Rohan Dennis e Patrick Konrad. Tra gli italiani positivo il rientro alle competizioni di Fabio Aru e ottimi segnali da Domenico Pozzovivo (settimo nella generale) ed Elia Viviani, vincitore di due tappe in volata.

Il successo di Bernal

Dopo il brutto infortunio che ha messo fuori causa Chris Froome, il Team Ineos trova in casa il prossimo favorito per il Tour de France: Egan Bernal. Il colombiano 22enne ha conquistato l’edizione 2019 del Giro di Svizzera mettendo in mostra doti di maturità e capacità di gestione della corsa finora inedite: ha controllato le sfuriate dei rivali, Rohan Dennis su tutti, e ha attaccato nei punti più duri della corsa. Ma soprattutto è riuscito a limitare i danni a cronometro. Brutto segnale per i suoi prossimi rivali per la maglia gialla. La vittoria in Svizzera è arrivata però grazie al netto dominio in salita e alle imprese della sesta e settima frazione. Nella prima con arrivo a Flumserberg si è dovuto accontentare del secondo posto alle spalle di Tolhoek dopo aver staccato i rivali per la classifica generale. Nella seconda con chiusura al San Gottardo è scattato ai -3 dalla vetta lasciando a debita distanza i vari Mas, Pozzovivo e Dennis.

Per Bernal è il secondo successo stagionale in una corsa a tappe di una settimana, dopo la vittoria di marzo nella Parigi-Nizza. Lo scorso anno il colombiano chiuse il Tour al quindicesimo posto della generale correndo in supporto del vincitore Geraint Thomas. Quest’anno, anche alla luce delle precarie condizioni di forma del gallese, potrebbe essere proprio lui la punta dell’ex Team Sky.

Gli italiani: bene Pozzovivo, Viviani e Trentin

Dal Giro di Svizzera sono arrivate ottime notizie per i ciclisti italiani. Molto bene Pozzovivo, settimo in classifica generale e tra i pochi a resistere alle sfuriate di Bernal in salita. A impedirgli di lottare per il podio il distacco accumulato nelle cronometro con la beffa della foratura a 5 km dal traguardo della Goms-Goms. Con le condizioni di forma da verificare di Vincenzo Nibali, potrebbe essere proprio lo scalatore lucano il corridore scelto dalla Bahrain-Merida per fare classifica al Tour.

Ottimi segnali anche per Fabio Aru, tornato in corsa dopo aver risolto i problemi di circolazione che l’hanno tenuto per diversi mesi fuori dalle gare. Il sardo ha tentato due volte l’impresa in salita e nonostante qualche calo fisiologico dovuto al poco allenamento ha dimostrato di poter stare ancora con i più forti.

A un ruolo da protagonista alla Grand Boucle si candida con forza anche Elia Viviani. Il velocista della Deceuninck-Quick Step ha dimostrato di aver smaltito la delusione per le prestazioni negative al Giro e nella corsa elvetica ha conquistato due tappe. Molto bene anche Matteo Trentin che ha chiuso le nove frazioni con un terzo e due quarti posti e in Francia sarà una delle nostre carte migliori per i successi parziali.

La classifica generale: Bernal davanti a Dennis e Konrad

In classifica generale Egan Bernal ha preceduto Rohan Dennis di 19”, l’austriaco Konrad di 3’04”, il belga Benoot di 3’12”, il ceco Hirt, già protagonista al Giro d’Italia di 3’13” e lo sloveno Spilak di 3’48”. A completare i dieci il nostro Pozzovivo a 4’14”, Carlos Betancur a 4’35”, Enric Mas a 4’53” e Nicolas Roche a 5’27”.

I vincitori di tappa

1 – Langnau in Emmental – Langnau in Emmental (cronometro): Rohan Dennis

2 – Langnau in Emmental – Langnau in Emmental: Luis Leon Sanchez

3 – Flamatt – Murten: Peter Sagan

4 – Murten – Arlesheim: Elia Viviani

5 – Munchenstein – Einsiedeln: Elia Viviani

6 – Einsiedeln – Flumserberg: Antwan Tolhoek

7 – Unterterzen – San Gottardo: Egan Bernal

8 – Goms – Goms (cronometro): Yves Lampaert

9 – Ulrichen – Ulrichen: Hugh Carthy

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro