Daniil Medvedev vince il suo primo Masters 1000 a Cincinnati

Daniil Medvedev vince il suo primo Masters 1000 a Cincinnati

ATP-Cincinnati-2019-Medvedev-sconfitto-Goffin

È Daniil Medvedev il re dell’estate ATP su cemento americano e in due soli set vince la finale del Cincinnati Masters, sconfiggendo David Goffin con il punteggio di 7-6(3) 6-4. È il primo Masters 1000 in carriera per il giovane tennista russo, conquistato dopo aver perso consecutivamente le finali dei tornei di Washington e Montreal.

Il torneo di Medvedev

Il cammino di Medvedev verso la finale non è stato dei più semplici. Nei quarti di finale ha affrontato il suo connazionale Andrey Rublev − che nei turni precedenti aveva sconfitto gli svizzeri Stan Wawrinka e Roger Federer. E soprattutto in semifinale ha avuto la meglio su Djokovic, in una partita vinta grazie al suo talento e alla sua voglia di rischiare.

Medvedev si trovava sotto di un set contro il numero uno al mondo, recente vincitore di Wimbledon e campione uscente del Western & Southern Open nonché favorito per la vittoria del torneo. Ma anziché lasciarsi andare a una sconfitta, fa una scelta rischiosa che alla fine paga. Si rende conto che il serbo aggredisce troppo facilmente la sua seconda di servizio, per cui nel secondo set si mette a spararla quasi alla stessa velocità della prima. Il match cambia a favore del giovane moscovita, mentre il tennista di Belgrado non riesce a ribaltare la nuova situazione: il punteggio finale sarà di 3-6 6-3 6-3 per Daniil.

La finale del Cincinnati Masters 2019

Il russo giunge così alla sua terza finale consecutiva ed è chiaro a tutti che è il giocatore del momento, protagonista dell’estate ATP americana. È favorito sul belga Goffin, ma ci sono alcune incognite. Medvedev ha giocato molte partite nelle ultime tre settimane e potrebbe pagare la stanchezza fisica, ma anche quella emotiva che spesso segue la vittoria contro un top player come Djokovic; c’è inoltre lo spauracchio della terza finale consecutiva persa, un risultato che sarebbe difficile da digerire.

Dopo i game iniziali l’equilibrio del match si rompe a favore del russo che conquista un break già nel quarto game e sale sul 3-1 e poi sul 4-1. Nel game successivo Goffin tiene la battuta e con qualche bella giocata e alcuni errori di troppo del russo si ritrova di nuovo in parità sul 4-4. Il set continua così fino al tie break, dove Medvedev conquista un doppio break e sale sul 5-2; si procura due palle set, la prima annullata dal belga e la seconda convertita.

Un set a zero per il moscovita e chi si aspettava una reazione di Goffin nel secondo parziale è rimasto deluso. David subisce un break già nel primo game e la finale si avvia in direzione di Mosca, ma c’è spazio per un ultimo brivido. Sul 5-4 Medvedev va a servire per il match, ma si trova sotto prima sullo 0-30 e poi sul 15-40. Una situazione pericolosa per il russo, che però tira fuori il suo miglior servizio con cui annulla le due palle break, va in vantaggio e con uno splendido ace converte il suo primo championship point.

Il post match e statistiche

Al termine del match Daniil Medvedev ha dichiarato che sul 5-3 del secondo set ha iniziato ad avere i crampi, per cui salvare le due palle break del game finale è stato decisivo. Probabilmente sul 5-5 gli sarebbe sfuggito il match per cui ha deciso di nuovo di affidarsi al servizio e ancora una volta la scelta ha dato i suoi frutti.

Per Daniil è il primo Masters 1000 in carriera, il quinto titolo ATP in assoluto (tutti su cemento) e il secondo dell’anno. L’altro titolo del 2019 è il torneo di Sofia, mentre lo scorso anno ha vinto a Sidney, Winston Salem e Tokyo. È il quinto atleta russo a vincere un Masters 1000, prima di lui ci sono riusciti Safin, Davydenko, Chesnokov e Khachanov.

Il ranking ATP

Con la vittoria del Cincinnati Masters Medvedev sale fino al quinto posto della classifica ATP, raggiungendo il suo best ranking. La sua crescita è sorprendente se pensiamo che nella seconda settimana del 2019 si ritrovava all’ottantaquattresimo posto, mentre lo scorso 15 luglio ha fatto per la prima volta il suo ingresso in top 10.

È al quinto posto anche nella Race to London e si candida seriamente per accedere alle ATP Finals.

Share this:



18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK
SportPesa Italia Logo

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro