Trentaquattresima giornata Serie A: il Napoli consolida il secondo posto. Il Milan crolla in settima posizione

Trentaquattresima giornata Serie A: il Napoli consolida il secondo posto. Il Milan crolla in settima posizione

Giornata ricca di spunti quella che si è conclusa con il posticipo tra Fiorentina e Sassuolo terminato per 1 a 0 a favore dei neroverdi. Nel borsino della lotta Champions cambiano i rapporti di forza: salgono Atalanta (quarta in solitaria), Roma e Lazio, mentre cade il Milan, battuto per 2 a 0 nello scontro diretto col Torino. Stabile l’Inter che nel big match di giornata pareggia per 1 a 1 contro la Juventus di Ronaldo. In coda successo fondamentale del Bologna sull’Empoli mentre Udinese e Genoa devono iniziare a guardarsi le spalle.

Risultati e classifica

Bologna – Empoli 3-1

Roma – Cagliari 3-0

Inter – Juventus 1-1

Frosinone – Napoli 0-2

Chievo – Parma 1-1

Spal – Genoa 1-1

Sampdoria – Lazio 1-2

Torino – Milan 2-0

Atalanta – Udinese 2-0

Fiorentina – Sassuolo 0-1

 

Juventus 88

Napoli 70

Inter 62

Atalanta 59

Roma 58

Torino 56

Milan 56

Lazio 55

Sampdoria 48

Sassuolo 41

Cagliari 40

Fiorentina 40

Spal 39

Bologna 37

Parma 37

Genoa 35

Udinese 33

Empoli 29

Frosinone 23

Chievo 15

 Il Napoli ringrazia Mertens e consolida la piazza d’onore

Un buon Napoli batte in trasferta il Frosinone nel lunch match della 34esima giornata. La copertina è tutta di Dries Mertens che sblocca il risultato con un grandissimo calcio di punizione e raggiunge Diego Armando Maradona a quota 81 gol in Serie A con la maglia azzurra. A inizio ripresa è arrivato anche il raddoppio di Younes, bravo a sfruttare la sponda di Milik e a superare Sportiello dopo un bello spunto personale.  Con questo successo i partenopei salgono a 70 punti in classifica, ottengono matematicamente il posto in Champions e staccano l’Inter, ferma a quota 62 dopo il pareggio casalingo per 1 a 1 contro la Juventus (reti di Nainggolan e Cristiano Ronaldo).

L’Atalanta non smette di stupire: è quarta

Il sogno dell’Atalanta continua. I ragazzi di Gasperini hanno battuto una buona Udinese nel posticipo del lunedì e si sono presi la quarta piazza in solitaria, a -3 dall’Inter e a +1 sulla Roma. Ai nerazzurri servono 81 minuti per sbloccare la partita ma alla fine il rigore di De Roon spezza l’equilibrio e lascia sulle gambe i friulani che pochi minuti dopo subiscono anche il 2 a 0 di Pasalic. In mezzo il palo di De Paul e tre grandissimi interventi di Musso. Nonostante la sconfitta i bianconeri restano a +4 dal terz’ultimo posto.

Le romane tornano a sognare la Champions

La Roma batte il Cagliari e si riporta a ridosso delle prime quattro posizioni grazie all’uomo che non ti aspetti: Javier Pastore. Rispolverato da Ranieri dopo mesi difficili e riportato nel ruolo naturale di trequartista dietro la punta, l’argentino torna a stupire, realizza il gol del 2 a 0, colpisce una traversa e regala grandi giocate. A completare la festa giallorossa le reti di Fazio e Kolarov.

Torna in corsa Champions anche la Lazio che dopo la brutta sconfitta col Chievo batte la Samp 2 a 1 a Marassi. Biancocelesti avanti al 3′ con Caicedo, che raddoppia di testa al 18′. I blucerchiati restano in dieci per l’espulsione di Ramirez  ma prima trovano il gol con Quagliarella e poi sfiorano il pari con Defrel. Biancocelesti a -4 dall’Atalanta.

Crollo Milan: il Toro domina e vede il quarto posto

Un gol di Belotti su rigore al quarto d’ora della ripresa e una magia di Berenguer al 68’ bastano al Torino per aver ragione di un Milan in caduta libera. Dopo la sconfitta nel derby del 17 marzo scorso, la squadra di Gattuso ha raccolto solo 5 punti in sette partite e ora si ritrova in settima posizione a pari punti con i Granata. I ragazzi di Mazzarri, dal canto loro, continuano a stupire grazie alla grande compattezza di squadra e alla solidità difensiva.

Bologna vicino alla salvezza

Il Bologna trema al Dall’Ara contro l’Empoli, ma dopo l’iniziale svantaggio si prende una vittoria che sa tanto di salvezza anticipata. Ospiti avanti al 17′ grazie a una conclusione di Pajac che sorprende il non incolpevole Skorupski. Nella ripresa si scatenano i trequartisti felsinei. Apre le danze Soriano al 52′. Trenta minuti dopo Orsolini realizza la meravigliosa rete del vantaggio. A tempo scaduto Sansone rende più rotondo il risultato. Rossoblu a +7 dal terzultimo posto occupato proprio dai toscani.

Share this:


SportPesa Racing

18+

You must be 18 years of age to register and to place a bet. The company reserves the right to ask for proof of age from any customer and the customer accounts may be suspended until satisfactory proof of age is provided.

OK

NOTICE

Please log in or register to view the game tables

OK

ERROR

Invalid Username or Password
Forgot Password?

OK

Cliccando su questo link acconsento e richiedo di essere reindirizzato su https://blog.sportpesa.it/ in cui sono presenti contenuti relativi a giochi con vincita in denaro per maggiorenni.

Non desidero visualizzare contenuti relativi a giochi con vincita in denaro